30, Maggio, 2024

Nel centenario dalla morte di Giovanni Verga un evento culturale all’Auditorium

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’Auditorium comunale di Montevarchi ospiterà la celebrazione del primo centenario dalla scomparsa di Giovanni Verga. L’evento, aperto al pubblico, prende il titolo di “Pomeriggio verghiano” e si terrà giovedì 2 marzo, alle ore 17.00. Nell’occasione sarà presentato l’ultimo libro del Professor Marco Sterpos “Il grande Verga. Narrativa e teatro”, oggetto in queste settimane di studio da parte degli studenti dell’Isis Varchi che hanno approfondito uno dei maggiori autori della Letteratura italiana.

Il programma dell’iniziativa è stato presentato in Sala del Podestà dal Sindaco Silvia Chiassai Martini, dal Prof. Marco Sterpos e dalla Vice – preside dell’Isis Varchi Prof.ssa Francesca Gori.

“Un evento importante – ha detto Chiassai – perché unisce la cultura con la partecipazione attiva dei nostri giovani in un pomeriggio aperto a tutta la cittadinanza. Questa iniziativa, proposta dal Prof Sterpos, punto di riferimento culturale per la nostra città, per decenni docente e dirigente scolastico conosciuto da generazioni di ragazzi. Abbiamo condiviso con lui la proposta di organizzare un pomeriggio verghiano nella ricorrenza del centenario dalla scomparsa del grande autore, con la partecipazione degli studenti delle quinte classi per le quali lo scrittore siciliano rappresenta una figura letteraria importante nel programma di studi in vista anche dell’esame di maturità. Grazie al libro del Prof. Sterpos, avremo la possibilità di conoscere la narrativa rivoluzionaria di Verga che ha investito non solo il secondo Ottocento ma anche quella del Novecento con una rivoluzione nel linguaggio che ha toccato anche il cinema”.

“Grazie al Sindaco è stato possibile organizzare questo evento, convinto che Verga dovesse essere ricordato, contrariamente a quanto poco avvenuto nel resto d’Italia – ha spiegato il professor Sterpos – Il mio libro si intitola “Il grande Verga”, ma sono stato modesto perché questo autore è un gigante della Letteratura italiana del Secondo Ottocento che influenzerà tutto il Novecento con la sua rivoluzione narrativa ed espressiva. Con i suoi romanzi cambia lo stile e il modo di interpretare la realtà, nelle sue novelle racconta la Sicilia con una forte denuncia sociale, ma anche la condizione delle donne, la miseria dei contadini e dei pescatori. Una denuncia che ha fornito le prime basi per la cosiddetta questione meridionale con criticità e tematiche che giungono fino ai giorni nostri”.

“Siamo stati ben felici di partecipare a questa giornata – ha aggiunto la Professoressa Gori – gli studenti svolgeranno un ruolo attivo nell’iniziativa con letture del Verga. Attraverso la disponibilità del Prof. Sterpos insieme ai nostri docenti, il suo libro è diventato oggetto di studio in classe con la riscoperta di brani meno conosciuti che non si ritrovano nelle antologie. In questo modo abbiamo messo a confronto gli studenti con Verga in un’esperienza diretta e inedita che ha generato molto interesse. Il Liceo attraverso questo evento contribuirà anche all’arricchimento culturale dei nostri ragazzi”.

L’occasione è la celebrazione di un importante centenario per la letteratura italiana, il primo dalla scomparsa di Giovanni Verga. L’evento si svolgerà il 2 marzo, dalle ore 17.00, presso l’Auditorium comunale di via Marzia.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati