25, Aprile, 2024

La mostra sangiovannese “Masaccio e Angelico” in finale al concorso Art Bonus 2024

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura”, promossa e ideata dal comune di San Giovanni, è stata selezionata come finalista al concorso “Art Bonus 2024”. Al via la fase successiva di votazione sulle piattaforme social, che si concluderà il prossimo 18 marzo.

Le votazioni pubbliche, esclusivamente via social Facebook e Instagram Art Bonus, per la fase finale del concorso Art Bonus 2024 sono aperte dalla giornata di ieri e termineranno alle ore 12 del 18 marzo 2024. Il comune di San Giovanni potrà essere votato al seguente indirizzo. 

Il comune di San Giovanni si trova, infatti, finalista del concorso Art Bonus 2024, evento organizzato dal Ministero della cultura, Ales Spa e Promo PA – Fondazione LuBeC, con l’obiettivo di premiare l’impegno di coloro che rendono possibile il recupero e la valorizzazione del patrimonio artistico italiano. Ogni anno sul portale governativo Art Bonus vengono selezionati i progetti che, negli ultimi 12 mesi, hanno chiuso con successo una loro raccolta fondi e questi progetti vengono inseriti nella pagina del sito dedicata al concorso dove avvengono le votazioni nella prima fase, cui segue una finale che si tiene solo sui canali social.

Un concorso a cui hanno aderito tantissime realtà italiane, ma solo in venti hanno ottenuto un posto in finale, fra cui il comune di San Giovanni. Dal 1 febbraio 2024, il comune valdarnese aveva aderito al concorso con la mostra “Masaccio e Angelico. Dialogo sulla verità nella pittura”, promossa dal Comune fra il 2022 e il 2023, in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi (nel progetto “Terre degli Uffizi”) e la Fondazione Cr Firenze. Presso il Museo delle Terre Nuove, in Palazzo d’Arnolfo, al Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie e a Casa Masaccio, la Mostra, oltre ad avere riscosso un grande successo fra i cittadini, è riuscita a riportare il maestro Masaccio nella sua città dopo ben vent’anni. Due i capolavori ospitati: la Madonna Casini, piccola tavola di Masaccio conosciuta anche come la Madonna del solletico; e la Madonna dell’Umiltà di Masolino. Da non scordare anche la visita del direttore della Galleria degli Uffizi, Eike Schmid nel novembre del 2022.

Le parole del sindaco Valentina Vadi: “Siamo veramente molto fieri e soddisfatti di essere arrivati in finale con la mostra che un anno fa ha riportato dopo vent’anni a San Giovanni Valdarno le opere di Masaccio, quindi la mostra in collaborazione con Gallerie degli Uffizi e Fondazione Cassa di risparmio di Firenze, dedicata Masaccio e Beato Angelico. Siamo in finale, questo per noi è elemento di grandissima soddisfazione, sfrutto questa occasione per invitare tutti i cittadini di San Giovanni, ma anche gli altri valdarnesi perché siamo l’unica realtà del Valdarno che è arrivata in finale all’Art Bonus, ad andare a votare per il nostro progetto. Potete votare visitando il profilo social di San Giovanni e nel sito del Comune. Noi chiaramente abbiamo di fronte a noi dei colossi perché è un concorso che guarda tutta l’Italia, ma noi puntiamo ad avere il posizionamento migliore. Noi abbiamo puntato tanto, sin dal nostro insediamento, sulla cultura e abbiamo scommesso su questo progetto che ci sembrava all’inizio irrealizzabile, una collaborazione con la Galleria degli Uffizi e la possibilità di portare nella nostra città le opere del Masaccio, ci siamo riusciti e questo è un piccolo segnale di soddisfazione per il nostro impegno”.

I canali designati sono Facebook e Instagram di Art Bonus ed i 20 finalisti per categoria si sfideranno a suon di like. I voti della prima e della seconda fase saranno poi sommati dalla redazione Art Bonus per costruire la classifica finale.

Il premio del concorso consiste in un riconoscimento simbolico rappresentato da una targa di ringraziamento che viene consegnata all’Ente vincitore, agli altri finalisti e ai mecenati con cerimonia pubblica in presenza di alti rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’iniziativa.

 

Articoli correlati