05, Febbraio, 2023

Giovane reggellese premiata a Roma con una prestigiosa borsa di studio per la sua tesi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Prestigioso riconoscimento per la giovane Alice Bonciani, studentessa di Cascia di Reggello, che nei giorni scorsi è stata premiata a Roma con una Borsa di studio intitolata al chimico Renato Ugo per la migliore tesi di laurea sperimentale per la ricerca industriale. Alice è risultata vincitrice insieme ad altri 4 talentuosi candidati, scelti tra studenti provenienti da tutta Italia.

Dedicate alla memoria di Renato Ugo, chimico di fama mondiale, che nella sua lunga carriera si è fortemente impegnato per la formazione dei giovani e per promuovere la collaborazione tra ricerca pubblica e privata, le borse di studio del valore complessivo di 25mila euro sono promosse da Airi in collaborazione con Farmindustria, Fondazione Bracco per i Giovani, Fondazione Silvio Tronchetti Provera e Italcementi.

Tra i cinque vincitori di quest’anno c’è appunto Alice Bonciani, con la sua tesi: “Sintesi di linker per la veicolazione di agenti antitumorali” (Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, Università di Firenze), un lavoro portato avanti su farmaci “guidati” che arrivano direttamente alle lesioni cancerose.

Gli altri premiati sono: Noemi Cei, con la tesi: “Rivestimenti anfifilici fotoreticolati per applicazioni come vernici antivegetative non tossiche e non contenenti biocidi” (Chimica industriale, Università di Pisa), Neri Fuochi, con la tesi: “Sintesi di materiali intelligenti applicabili come muscoli artificiali mediante reazioni di fotopolimerizzazione.” (Biotecnologie industriali, Università di Firenze), Irene Motta, con la tesi: “Progettazione e sviluppo di concentratori solari luminescenti a base di lantanoidi” (Chimica, Università di Padova), Giovanni Angelo Riva, con la tesi: “Valutazione di metodologie per il recupero selettivo delle batterie agli ioni di litio” (Chimica: Università di Milano).

Ai cinque studenti sono arrivati i complimenti di esponenti autorevoli del mondo accademico e scientifico, e anche dalla Ministra dell’università e della ricerca Anna Maria Bernini. “Abbiamo bisogno di una nuova e più forte cultura della ricerca industriale – ha sottolineato Andrea Bairati, Presidente di Airi – capace di creare innovazioni, anche radicali, che rispondano alle sempre più pressanti sfide sociali, economiche e ambientali. La risposta sta nei giovani. Le Borse Renato Ugo nascono da queste riflessioni, in linea con la missione di Airi, di promuovere la ricerca per la competitività nazionale”.

“L’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale – ha affermato Lucio Pinto, Direttore della Fondazione Silvio Tronchetti Provera – sono diventati elementi fondamentali per tutte le aziende che vogliono continuare a essere competitive sul mercato e richiedono, per essere alimentate, nuove e adeguate figure professionali. Noi come Fondazione Silvio Tronchetti Provera lavoriamo quotidianamente per avvicinare i giovani alle materie STEM cercando così di colmare il gap fra domanda e offerta nel mercato del lavoro. In quest’ottica ci stiamo sempre più dedicando alla diffusione della cultura digitale e della sostenibilità nelle scuole di ogni grado e tipo e, fra le numerose iniziative, sosteniamo il corso di Laurea Magistrale in Data Science dell’Università Milano-Bicocca che vede oltre il 90% dei giovani laureati ricevere offerte di lavoro in tempi brevi. Un chiaro segno di come il mercato del lavoro stia cambiando e di come la formazione dei ragazzi debba riuscire a soddisfare la richiesta di nuove competenze”.

Oggi il sindaco di Reggello, Piero Giunti, ha chiamato Alice Bonciani per portarle i complimenti a nome di tutta la comunità: “Mi sono complimentato con lei e l’ho invitata a partecipare alla Giornata dei 18enni, Domenica 11 dicembre, per portare la sua testimonianza e raccontare il suo percorso di studi affinché possa essere di esempio e di ispirazione per tutti i nostri giovani”.

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati