29, Maggio, 2024

“Fare comunità: la forza mite delle religioni”. Un confronto tra le religioni monoteiste a Villa Pettini

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sarà domenica 16 aprile alle ore 17  a Villa Pettini l’incontro dal titolo “Fare comunità: la forza mite delle religioni”con un confronto tra le tre religioni monoteiste per capire come le religioni, scevre da ogni forma di integralismo, possono veramente favorire un processo di integrazione e di fratellanza nel nome dell’unico Dio. Interverranno Elzir Izzedin Imam di Firenze, Enrico Fink Presidente della Comunità Ebraica di Firenze, Don Paolo Tarchi, Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Fiesole. Porterà il suo saluto il Vescovo di Fiesole Sua Eccellenza Monsignor Stefano Manetti.

Gli organizzatori:” Sarà un confronto aperto, tra persone che portano avanti ogni giorno un dialogo franco attraverso la ricerca dei tanti punti di contatto che le singole religioni monoteiste hanno in sé, e che è necessario conoscere per costruire nuove strade di incontro nel reciproco rispetto. Anche da incontri come questo può nascere un modo nuovo di vivere una fratellanza tra popoli diversi, attingendo ai più grandi valori delle 3 religioni : il rispetto dell’uomo, il soccorso dei più deboli, l’affidarsi ad un Dio che è Misericordia e Perdono.“

L’incontro si inserisce nella progettualità di Bethesda (Casa della Misericordia), un Centro di Accoglienza Straordinaria che attualmente ospita alcune famiglie di richiedenti asilo politico. La Fondazione Giovanni Paolo II e il Punto Famiglia Villa Pettini, facendo proprio l’invito di Papa Francesco di “farsi prossimo dei tanti fratelli dimenticati” e nel 2016 hanno dato vita a Bethesda. Tutto ciò è stato possibile grazie alla generosità delle Suore Francescane Minime del Sacro Cuore che hanno messo a disposizione i locali di Villa Pettini a Montevarchi. Accanto all’esperienza di Bethesda si sono sviluppate nuove progettualità, come i progetti legati ai corridoi umanitari con Caritas Italiana, i percorsi di seconda accoglienza e una rete di realtà che si riconosce nel Tavolo di Villa Pettini, affrontando tematiche complesse come l’inserimento lavorativo e la questione abitativa per i migranti presenti nel nostro territorio.

Gli interlocutori:Enrico Fink è il Presidente della Comunità Ebraica di Firenze. Laureatosi in Fisica, Enrico Fink si è dedicato poi alla musica e al teatro. Dirige dalla sua fondazione avvenuta nel 2007, l’Orchestra Multietnica di Arezzo. Don Paolo Tarchi, laureato in Ingegneria Meccanica presso l’università degli studi di Firenze, è stato ordinato sacerdote il 9 aprile 1983. Attualmente per la diocesi di Fiesole svolge i ruoli di Direttore della Scuola Diocesana di Teologia, Direttore dell’Ufficio Catechistico e Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali. Elzir Izzedin, è l’imam di Firenze e un convinto promotore del dialogo interreligioso. Originario di Hebron, in Cisgiordania, ha lasciato il suo paese durante la prima intifada e ha visto crescere la comunità islamica in Italia.

 

Articoli correlati