08, Febbraio, 2023

Al via la stagione teatrale di Cavriglia con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Parte una nuova stagione teatrale al Comunale di Cavriglia. Il programma dei sei appuntamenti inizierà venerdì 6 gennaio per concludersi sabato 2 aprile. Tra i protagonisti della stagione, nata dalla collaborazione tra la Fondazione Toscana Spettacolo e l’Amministrazione comunale: Maria Amelia Monti, Chiara Francini, Ettore Bassi, Giampaolo Morelli.

La presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti:”Una collaborazione con l’Amministrazione comunale che si riconferma nella sintonia e nell’impegno volto a portare sul territorio un’offerta differenziata, di qualità e che intrattenga e solleciti il pubblico dal punto di vista delle emozioni e delle riflessioni intime e sociali. Un’occasione per la comunità di Cavriglia e del Valdarno che si rinnova nell’intento di portare sul territorio grandi artisti dello spettacolo dal vivo, la Storia con la S maiuscola, ma anche la canzone italiana ed omaggi a grandi interpreti come in Mya canta Battisti. Dalle commedie, alla musica fino ai monologhi, per un pubblico che vivrà un percorso artistico a 360 gradi nel panorama teatrale e della canzone d’autore, senza dimenticare testi che riaccendono la memoria e l’impegno civile”.

Il Sindaco di Cavriglia, Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e l’Assessore alla Cultura, Filippo Boni:“Si rinnova l’appuntamento con la stagione teatrale che, per il Comune di Cavriglia, rappresenta un fiore all’occhiello nel panorama delle iniziative culturali. La cultura, la letteratura, il teatro sono il cibo dell’anima, contribuiscono ad accrescere consapevolezza nel cittadino, ne alimentano la sensibilità e l’empatia. Per questo motivo siamo orgogliosi di presentare, assieme a Fondazione Toscana Spettacolo nostro partner da anni, un calendario di spettacoli di rilievo, con protagonisti affermati a livello nazionale e che contribuirà a rendere il Teatro Comunale punto di riferimento non solo per i cittadini di Cavriglia, ma anche per l’intera comunità valdarnese”

 

Sottolinea e conclude la direttrice di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta:“La nuova stagione del Teatro Comunale di Cavriglia si conferma un punto di riferimento per il territorio e per l’offerta culturale che da gennaio ad aprile animerà il cartellone invitando il pubblico a seguire di spettacolo in spettacolo un percorso artistico all’insegna della qualità, del bisogno di condivisione, e della voglia di vivere momenti di divertimento, ricordo, riflessione e analisi grazie a Fondazione Toscana Spettacolo onlus voci e suoni, narrazione e canzoni che rappresenteranno momenti artistici ma anche sociali. Generi, temi, artisti tutti uniti dalla coerenza di una stagione che si pone come occasione di visione ma anche di confronto, di memoria e di prospettiva e dunque con uno slancio all’insegna della ripartenza culturale e di uno spettacolo più vivo che mai”.

 Il sipario sulla stagione del Teatro Comunale si alzerà venerdì 6 gennaio alle ore 21 e 30: Chiara Francini è la protagonista di “Una ragazza come io”. Un frizzante monologo, cucito sull’attrice fiorentina, autrice del testo con Nicola Borghesi. Uno show che unisce comicità e intrattenimento tra citazioni, remake, gag e sapiente umorismo, in un gioco di contrasti eleganti. Un piccolo gran varietà, con musica ed effetti speciali.  A seguire, sabato 28 gennaio (ore 21.30), in occasione del Giorno della Memoria, Il mio nome è Tempesta. Il delitto Matteotti, di Carmen Sepede, per la regia di Emanuele Gamba.; venerdì 10 febbraio (ore 21.30), il Quintetto di Ottoni dell’Ort presenta “Mya canta Battisti“; venerdì 3 marzo (ore 21:30) dall’omonimo romanzo di Roberto Vecchioni, edito da Einaudi, Ettore Bassi porta in scena “Il mercante di luce“; venerdì 24 marzo (ore 21:30) con Maria Amelia Monti, protagonista dello spettacolo “La lavatrice del cuore.. Lettere di genitori e figli adottivi.” L’ultimo spettacolo è affidato a Giampaolo Morelli, che sabato 2 aprile che porta in scena “101 scomode verità e 3 storie vere”

La campagna abbonamenti per questo nuovo cartellone con prosa e musica, aperto alla pluralità dei generi e dei registri e in costante dialogo con il territorio e la sua comunità, aprirà domani, mercoledì 14 dicembre. Numerose le iniziative di promozione: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, riduzioni per under 35, in collaborazione con Unicoop Firenze; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro (valido per gli under 35), che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; FTS per l’ambiente, per condividere la cura e il rispetto per l’ambiente gli spettatori che presentano l’abbonamento mensile ad un mezzo di trasporto pubblico hanno diritto all’ingresso ridotto nei teatri del Circuito.

Articoli correlati