27, Maggio, 2024

Venerdì 26 maggio, Usb proclama uno sciopero in tutti i settori pubblici e privati

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sciopero generale in arrivo venerdì 26 maggio: indetto dall’Unione sindacale di base (Usb), con l’adesione di Usb Ps e Fisi, è valido per l’intera giornata, e secondo le motivazioni dei sindacati “rappresenta un passaggio importante per la ripresa delle rivendicazioni dei lavoratori e delle lavoratrici in Italia dentro un’economia di guerra, sia quella in Ucraina sia quella scatenata dal governo Meloni contro le fasce più povere e deboli”.

Tra le richieste: aumento salariare e indicizzazione dei salari all’aumento del costo della vita, abolizione dell’IVA e tetto ai prezzi di prodotti di prima necessità, detassazione delle pensioni, assunzioni nella Pubblica Amministrazione, legge sul salario minimo riduzione orario di lavoro, reddito di cittadinanza, diritto ai servizi pubblici, diritto alla casa e tutela salute e sicurezza su luoghi di lavoro. La protesta è contro il nuovo codice degli appalti, delega fiscale, contro il decreto Cutro, il progetto di autonomia differenziata, contro il coinvolgimento nella guerra in Ucraina.

Lo sciopero coinvolgerà i settori pubblici ma anche quelli privati.

AUTOBUS
Venerdì 26 maggio i bus di Autolinee Toscane potrebbero subire ritardi o cancellazioni di corse nel servizio urbano ed extraurbano nelle province di Firenze, Pisa, Livorno, Lucca e Massa Carrara, a causa di uno sciopero nazionale e generale di 24 ore, indetto dal sindacato USB Lavoro pubblico e privato, per tutti i settori pubblici e privati. Il servizio sarà garantito in due fasce orarie, uniche ed uguali per tutti i territori:

  • tra le 4.15 e le 8.14 e tra le 12.30 e le 14.29.

Questo sciopero coinvolgerà sia il personale viaggiante che gli impiegati, compresi quelli delle biglietterie. Per operai ed impiegati lo sciopero è previsto per l’intero turno di lavoro. La regolarità del servizio dei bus fuori dalle fasce di garanzia, nonché la presenza di personale alle biglietterie, dipenderà dalle adesioni allo sciopero.

TRENI
Dalle ore 9:00 alle ore 17:00 di venerdì 26 maggio 2023 i treni di Trenitalia possono subire cancellazioni o variazioni per lo sciopero nazionale del personale del Gruppo FS Italiane che aderisce al sindacato USB. Non sono previste variazioni per i treni a lunga percorrenza, mentre nella circolazione regionale e interregionale lo sciopero può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. Maggiori informazioni qui con la lista dei treni regionali garantiti.

SERVIZI
I gestori di servizi come quello dei rifiuti (in Valdarno operano Sei Toscana, Alia e Aer Spa) hanno avvisato che in considerazione dello sciopero, sul territorio di propria competenza, durante la giornata del 26 maggio saranno garantiti (ai sensi L.146/90 e relativi accordi sindacali nazionali) soltanto i servizi minimi essenziali. Sono possibili eventuali disagi in base all’adesione allo sciopero.

SCUOLA E SANITA’
Anche in questi settori eventuali ripercussioni saranno determinate, nella giornata di venerdì 26 maggio, dall’effettiva adesione del personale allo sciopero.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati