25, Aprile, 2024

I due rottweiler di Sergio Piccioli sono tornati alla RSA Belvedere di Neri

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Ormai è consuetudine per Sergio Piccioli, istruttore cinofilo di Aicsef Valdarno, e i suoi due Rottweiler, Ugo, Ughino, e Toy, fare visita agli ospiti della RSA Belvedere di Neri, nel comune di Cavriglia. Lo hanno fatto anche durante il progetto AMI che metteva in relazione anziani e bambini.

Adesso sono tornati in un progetto di Pet Therapy per far interagire i cani con gli anziani della Residenza sanitaria assistenziale di Neri. Questa volta c’era anche Bianca, una Schnauzer.

L’adozione della Pet Therapy con bambini e anziani è riconosciuta come un importante strumento di cura. La presenza degli animali stimola la comunicazione e le relazioni sociali e dona una indiscutibile possibilità di reazione. Sergio Piccioli con i suoi cani visita spesso la RSA Belvedere di Neri, un luogo già di per sè stesso ottimale nell’accoglienza e nella cura degli anziani.

C’è chi si avvicina subito ai cani, chi ci gioca, chi inizialmente intimorito riesce poi a lasciarsi andare e ad interagire con loro.

Ugo è ormai un maestro, dall’alto della sua esperienza. E’ un rottweiler eccezionale, capace di grande interazione ed empatia grazie agli insegnamenti e alla vicinanza del ‘suo’ Sergio Piccioli.

Una bella esperienza per i cani e per gli anziani che riescono a creare in una mattina una grande interazione e un grande scambio di emozioni e di sentimenti.

Articoli correlati