19, Agosto, 2022

Nido di Prulli, serve ancora la messa in sicurezza dell’ingresso. L’Amministrazione: “Progetto già pronto e finanziato”

Più lette

In Vetrina

È stato un piccolo incidente stradale avvenuto venerdì scorso a riaprire ancora una volta la riflessione sulla necessità di mettere in sicurezza l’ingresso dell’asilo nido di Prulli, nel comune di Reggello. Un episodio in cui, fortunatamente, non ci sono state conseguenze per nessuno: ma che ha riportato all’attenzione, in particolare delle famiglie dei bambini che frequentano la struttura, la pericolosità di quel punto in cui, nonostante i numeri segnali stradali che invitano a rallentare, molti automobilisti passano a velocità sostenuta.

Una situazione di potenziale pericolosità che purtroppo era emersa in maniera evidente alcuni anni fa, quando un incidente provocò la morte di una nonna. Fu anche organizzata una raccolta firme per chiedere che si trovasse un modo per garantire sicurezza a chi entra ed esce dal nido: e una soluzione ipotizzata era quella di spostare l’ingresso al nido, in modo che non si trovasse più, come adesso, a pochi passi dalla strada; ma che invece affacciasse sul vicino parcheggio.

Una soluzione che oggi è finalmente un progetto pronto a partire, come annuncia l’Amministrazione comunale. “Abbiamo progettato – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Tommaso Batignani – la nuova pista ciclopedonale che collega Montanino alla località di Prulli, che sarà realizzata sul lato sinistro direzione Prulli; contestualmente l’ingresso dell’asilo nido sarà spostato sul lato del giardino della struttura, aprendosi così direttamente sul parcheggio, e garantendo la massima sicurezza a chi frequenta la struttura”.

“L’intero intervento – ha concluso Batignani – ha un valore di 250mila euro, di cui 150mila sotto forma di contributo della Città Metropolitana di Firenze. I lavori devono essere conclusi entro metà agosto, proprio per i tempi dettati dal finanziamento”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati