02, Dicembre, 2022

Furti: identificate e denunciate dai carabinieri tre persone per due diversi episodi

Più lette

In Vetrina

I carabinieri di Terranuova e Cavriglia hanno identificato e denunciato tre persone ritenute responsabili di due diversi furti.

Qualche giorno fa a Terranuova due uomini avevano rubato alcune lampade professionali esposte in un negozio dedicato all’attrezzatura da campeggio. I carabinieri della stazione di Terranuova, non appena ricevuta la denuncia da parte del titolare del negozio, hanno avviato le indagini ascoltando testimoni e consultando le riprese dei circuiti di videosorveglianza pubblici e privati. I carabinieri sono così riusciti a restringere il cerchio intorno a due sospetti, un uomo e una donna già noti per vari precedenti di polizia in tema di reati contro il patrimonio. I due, secondo quanto ricostruito, erano entrati nell’esercizio commerciale e dopo essersi accertati, con un rapido sopralluogo, che non vi fossero altri clienti e aver distratto il cassiere con la scusa di un’informazione, si erano impossessati della refurtiva, per poi dileguarsi a piedi. Riconosciuti dalla vittima, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo, poiché gravemente indiziati di furto aggravato in concorso.

I carabinieri della stazione di Cavriglia, invece, sono riusciti a risalire all’autore di un furto compiuto nei giorni scorsi in una discoteca di Terranuova Bracciolini. Le indagini sono state avviate dopo che una ragazza aveva denunciato il furto della propria borsa all’interno del locale, lasciata su un divanetto. Partendo da alcune testimonianze e dall’analisi di alcuni video caricati anche su alcuni social-network, i carabinieri sono riusciti a risalire al giovane responsabile del furto, un 19enne del Valdarno, conosciuto alle forze dell’ordine per alcuni piccoli precedenti di polizia. Il giovane è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto aggravato dalla circostanza che l’oggetto era esposto alla pubblica fede. La ragazza, invece, è riuscita a rientrare in possesso sia della borsa che dei vari documenti ma non del denaro.

 

Articoli correlati