28, Febbraio, 2024

Briglia sull’Arno a Incisa, procede il cantiere regionale per realizzare un impianto di produzione dell’energia elettrica

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sono in corso ad Incisa i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della briglia sull’Arno a carico della Regione Toscana, funzionali alla realizzazione di impianti destinati a produrre energia elettrica dall’acqua. Per esigenze di cantiere, nelle giornate di lunedì 28 e martedì 29 marzo saranno effettuati dei lavori di potatura sulle alberature stradali su lungarno Matteotti e in piazza Mazzanti che comporteranno il divieto di sosta su lungarno Matteotti (solo ultimo tratto, a ridosso del ponte) e il divieto di sosta in piazza Mazzanti (solo lato cantiere).

Il cantiere di piazza Mazzanti, installato vicino alla sede dell’ufficio postale, si inserisce nell’ambito del progetto complessivo di sistemazione delle 13 ‘pescaie’ o briglie esistenti lungo i 55 chilometri del tratto fiorentino dell’Arno. Un progetto che prevede la realizzazione di 12 impianti destinati a produrre energia elettrica dall’acqua. Gli interventi puntano anche a preservare la biodiversità, a ridurre le emissioni di CO2 e a tutelare e valorizzare il patrimonio storico ancora presente. Il tutto per un investimento complessivo di 80 milioni di euro.

L’investimento per l’impianto in fase di costruzione a Figline e Incisa Valdarno ammonta invece nello specifico a 4,7 milioni di euro, di cui 1 milione servirà per il consolidamento della traversa esistente. La potenza installata, ovvero quella massima dell’impianto, è di 612 kw mentre la produzione media attesa annua è di 2.610.000 kwh, che produrrà un risparmio di emissione di CO2 pari a 1.300 tonnellate. Inoltre, a fine intervento è prevista anche l’installazione di nuove colonnine di ricarica (con una potenza di 40kw) per veicoli elettrici, simili alle 20 già presenti sul territorio comunale.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati