26, Novembre, 2022

Al via la chirurgia pediatrica programmata all’ospedale della Gruccia: da gennaio i primi interventi

Più lette

In Vetrina

Prende il via all’Ospedale della Gruccia la chirurgia pediatrica programmata in collaborazione con l’Azienda Ospedaliero Universitaria Senese e l’UOC Chirurgia Pediatrica dell’Aou Senese, diretta dal professor Mario Messina. Saranno svolti in Valdarno tutti quegli interventi a bassa complessità da effettuare su pazienti con un’età compresa tra i 3 e i 16 anni che non necessitano di pernottamento salvo indicazioni specifiche.

“Siamo molto soddisfatti dell’inizio di questo percorso- commenta il direttore del presidio ospedaliero Patrizia Bobini-il bambino che necessita dell’intervento verrà seguito da un team clinico assistenziale composto da: chirurgo, anestesista, pediatra, personale infermieristico e dopo l’operazione sarà accolto nel reparto di Pediatria. A partire dal 16 novembre verrà effettuato l’ambulatorio delle prime visite e, nel mese di gennaio, è prevista la prima seduta operatoria. La grande disponibilità tra specialisti a collaborare-conclude Bobini- favorirà la presa in carico dei pazienti di minore di età nella sede più vicina alla propria abitazione, un servizio migliorativo per il nostro ospedale che viene incontro alle esigenze delle famiglie dei piccoli pazienti del territorio”.

Il percorso, a cui collabora l’anestesista pediatrica dell’Asl Toscana sud est Cristina Navarra, prevede l’attivazione di una valutazione pre-operatoria con il chirurgo pediatrico dell’Aou Senese, che pone indicazione chirurgica durante la visita ambulatoriale che si svolge negli ambulatori delle sedi dell’Asl e che inserisce la proposta di intervento nella lista di attesa chirurgica del presidio dove si svolge la visita. La visita anestesiologica viene svolta negli ambulatori di anestesia pediatrica nel Day Hospital pediatrico dell’ospedale dove viene effettuato l’intervento chirurgico.

“Siamo davvero entusiasti di aver iniziato questa collaborazione – spiega il professor Mario Messina, che è anche direttore Dipartimento della Donna e dei Bambini Aou Senese – C’è stata grande condivisione e supporto da parte dei colleghi dell’Asl. Il nostro obiettivo è collaborare insieme a vantaggio di tutti i bambini dell’Area vasta sudest che possono quindi essere operati negli ospedali più vicini al loro luogo di residenza. In sostanza siamo noi specialisti a spostarci, non più i bambini e le loro famiglie, evitando quindi anche situazioni di stress legate non solo alla preoccupazione per l’intervento ma anche al fatto di essere lontani da casa”

Articoli correlati