26, Settembre, 2022

Primo giorno di scuola, il sindaco incontra gli studenti delle classi prime

Più lette

In Vetrina

Tradizionale giro nelle scuole, nel primo giorno dell’anno scolastico, per il Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini e l’Assessore alla Scuola Sandra Nocentini, che hanno fatto visita ai piccoli alunni delle Primarie per portare l’augurio di un buon anno scolastico nei tre Istituti comprensivi Magiotti, Mochi e Petrarca. Il Sindaco ha anche voluto rivolgere un pensiero particolare a tutti gli studenti, alle famiglie, agli insegnanti e personale scolastico che sono tornati ad una normalità, dopo due anni difficili a causa del Covid.

“Oggi la campanella è tornata a suonare in tutte le nostre scuole segnando l’inizio di un nuovo anno e di un nuovo percorso di crescita che vi permetterà di realizzare quello che sentite o sentirete di essere – ha detto Chiassai – ogni primo giorno è sempre caratterizzato da forti emozioni, piccole ansie, attese, ma oggi deve prevalere la gioia perché, finalmente, dopo anni di restrizioni, distanziamento e mascherine, siete tornati a scuola, tra compagni ed insegnanti, ritrovando le relazioni che il Covid vi aveva tolto. Ho tanta fiducia in voi e nelle vostre potenzialità che avete dimostrato in uno dei periodi più duri che il mondo abbia mai affrontato. Come piccoli eroi avete subito in silenzio la privazione di socialità e divertimento, comprendendo il momento, forse anche meglio di tanti adulti”.

“La scuola, che dovrebbe essere il punto di riferimento più importante per una società moderna, purtroppo nel nostro Paese è stata l’ultimo settore a ritornare alla normalità, eppure voi ragazzi siete stati l’esempio migliore dato alla comunità per rispetto, attenzione e coscienza, insieme ai vostri dirigenti, professori e al personale scolastico che, come Sindaco e Presidente di Provincia, voglio ringraziare per la collaborazione e la disponibilità sempre offerte. Come mamma, mi sento di dedicare un pensiero particolare ai genitori che non dimenticheranno lo sforzo effettuato per garantire lo svolgimento delle lezioni in dad, il rispetto delle misure, la gestione dei tamponi e del covid in famiglia. Oggi dobbiamo guardare avanti, superando quanto vissuto, concentrandoci sui nostri figli che stanno diventando grandi”, ha aggiunto il sindaco.

“Per quanto mi riguarda – ha concluso Chiassai – sappiate che la mia porta è sempre aperta e che la nostra amministrazione comunale è accanto a voi per costruire insieme un futuro migliore. L’augurio che mi sento di farvi è che possiate vivere al meglio la scuola come luogo in cui maturare la sensazione, anno dopo anno, di riuscire un giorno a cambiare il mondo con la forza delle idee e la consapevolezza delle scelte”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati