02, Dicembre, 2022

Più di cinquemila persone per la festa di Halloween nel centro storico. Nocentini: “Grande soddisfazione”

Più lette

In Vetrina

Sono state oltre 5mila le persone che ieri, per tutto il pomeriggio e la serata, hanno affollato via Roma e piazza Varchi a Montevarchi per la festa di Halloween, voluta dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Pro loco, CCN, Confcommercio e Confesercenti, Associazione culturale Masaccio, Agenzia “Sistema di Formazione & servizi avanzati”, Associazione Mahmutt e Corpo musicale G. Puccini. Una festa dedicata a bambini, ragazzi, famiglie, che hanno partecipato in gran numero, tutti in costume in un clima horror, amplificato da trucchi, storie e personaggi inquietanti, che sbucavano dai vicoli addobbati per l’occasione. Lunghe code anche per assaggiare la schiacciata dell’Antico Vinaio, per la prima volta in Valdarno.

Regista dell’iniziativa l’Assessore alla Promozione del territorio Sandra Nocentini, insieme al Sindaco Silvia Chiassai Martini e al vice Sindaco Cristina Bucciarelli che hanno partecipato alla festa vestite a tema, soddisfatte per il risultato raggiunto: “Una grande partecipazione che ci rende particolarmente orgogliosi – afferma l’Assessore Nocentini – perché abbiamo vinto la sfida di divertire i nostri bambini e i ragazzi. Oltre 5000 persone hanno animato il centro storico per la festa di Halloween e l’Amministrazione comunale è felice di avere realizzato un’idea avendo ascoltato le istanze dei più giovani che, come spesso avviene, son sempre i precursori del successo”.

“Per noi – conclude Nocentini – è stato importante aver ricreato un’occasione di socializzazione e divertimento, condizioni che vogliamo valorizzare perché significa appassionarsi e appartenere alla comunità per diventare da grandi cittadini più attivi. Un successo che vogliamo condividere con la Pro loco, tutte le realtà, le associazioni che hanno collaborato e lavorato per questo evento. Un grazie infinito al re della schiacciata, Tommaso Mazzanti, che scelto Montevarchi per il suo debutto in Valdarno e che è stato il valore aggiunto di questa festa pensata per le famiglie e i bambini”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati