17, Aprile, 2024

Mercoledì 8 marzo, giornata di sciopero generale. Possibili disagi in diversi settori

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sciopero generale e nazionale proclamato per mercoledì 8 marzo, in occasione della Giornata internazionale della donna: l’astensione dal lavoro riguarda tutti i settori, pubblici e privati. Uno sciopero indetto contro la violenza e ogni discriminazione di genere e riferiscono al peggioramento della condizione generale di vita delle donne in ambito sociale, familiare, culturale. Le rivendicazioni riguardano: salute e sicurezza; parità salariale; mancanza di servizi pubblici e gratuiti; tagli alle risorse per la scuola pubblica; sanità pubblica; violenza sulle donne e femminicidi; attacco al diritto di libera scelta in tema di maternità e/o aborto.

SCUOLA
La regolarità delle lezioni scolastiche, della sorveglianza agli studenti o l’apertura stessa dei plessi scolastici saranno definite solo in base all’effettiva adesione di personale docente e non docente allo sciopero di mercoledì 8 marzo.

SANITA’
Saranno possibili eventuali disagi nell’erogazione dei servizi sanitari (esami, ambulatori ecc) e amministrativi (prenotazione esami, accettazione ecc). Saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore della sanità.

TRENI
Dalle ore 21:00 di martedì 7 alle ore 21:00 di mercoledì 8 marzo è indetto uno sciopero del personale del Gruppo FS Italiane. I treni regionali possono subire variazioni, ma sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00.
L’agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione.

AUTOBUS
Mercoledì 8 marzo i bus di Autolinee Toscane potrebbero subire ritardi o cancellazioni di corse a causa dello sciopero nazionale e generale di 24 ore, indetto dal sindacato CUB Trasporti, per tutti i settori pubblici e privati. Il servizio sarà garantito in due fasce orarie, uniche ed uguali per tutta la Toscana:
Il servizio sarà garantito tra le 4.15 e le 8.14 e tra le 12.30 e le 14.29.
Questo sciopero coinvolgerà sia il personale viaggiante che gli impiegati, compresi quelli delle biglietterie. Per operai ed impiegati lo sciopero è previsto per l’intero turno di lavoro. La regolarità del servizio dei bus fuori dalle fasce di garanzia, nonché la presenza di personale alle biglietterie, dipenderà dalle adesioni allo sciopero. La percentuale di adesione all’ultimo sciopero con le medesime motivazioni, dell’8 marzo 2022, a cui aderirono COBAS e CUB, fu del 15,51%.

RIFIUTI
L’astensione collettiva dal lavoro è indetta per l’intera giornata e potranno pertanto verificarsi eventuali disagi alle attività svolte sul territorio.
Sei Toscana, Alia Servizi Ambientali SpA e Aer Spa (i tre gestori che operano nei comuni del Valdarno) comunicano che saranno garantiti soltanto i servizi minimi previsti dalla legge 146/90 e successive modifiche e dall’accordo nazionale di settore del 1° marzo 2001. Gli altri servizi saranno svolti sulla base dell’effettiva adesione allo sciopero.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati