12, Aprile, 2024

Levane, inaugurate le nuove stazioni di ricarica per veicoli elettrici. E’ la quinta postazione nel comune di Bucine

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Inaugurate a Levane, nel comune di Bucine, le nuove stazioni fast a 75 KW di ricarica per i veicoli elettrici. Adesso sono in tutto 10 i punti di ricarica, due per ogni infrastruttura, tra Levane, Ambra Bucine, Mercatale e Badia Agnano. L’iniziativa è stata possibile grazie all’accordo tra Enel X Way, la società del Gruppo Enel interamente dedicata alla mobilità elettrica, e l’Amministrazione comunale che alcuni mesi fa, con la firma di un protocollo d’intesa, hanno avviato il percorso per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici sul territorio comunale.

Complessivamente, in Toscana sono presenti oltre 800 infrastrutture per un totale di più di 1.500 punti di ricarica sul territorio regionale, mentre in provincia di Arezzo si contano più di 70 infrastrutture di ricarica che equivalgono a circa 130 punti di ricarica.

“In via Gramsci a Levane e in via Trieste ad Ambra sono da oggi disponibili due stazioni di ricarica rapida da 75 KW – per un totale di 4 punti di ricarica – che consentono di ricaricare l’auto in modo comodo e veloce, giusto il tempo di una commissione o di una passeggiata al centro commerciale. Si tratta, infatti, di una infrastruttura che permette di ricaricare un veicolo elettrico in corrente continua fino a 75 kW e, in base anche alla capacità della batteria e del caricatore di bordo del mezzo, di effettuare una ricarica completa in meno di un’ora”.

“Oltre alle stazioni di ricarica Fast, sono state attivate altre tre infrastrutture di ultima generazione da 44 KW (con due prese da 22 kW per ogni colonnina), che permettono a due veicoli elettrici di effettuare simultaneamente una ricarica, in modo semplice e agevole. Le colonnine si trovano a Bucine in via della Stazione, in via Toscanini a Mercatale e in via I Maggio a Badia Agnano.

La manutenzione delle infrastrutture è a cura di Enel X Way. Le infrastrutture sono accessibili a tutti i veicoli elettrici compatibili con i principali standard delle prese in corrente continua (CCS2) e corrente alternata (Tipo 2); le postazioni di ricarica possono essere individuate, prenotate ed abilitate attraverso l’app Enel X Way, oltre che dalle piattaforme dei maggiori player del mercato della mobilità elettrica, in virtù degli accordi di interoperabilità che Enel X Way ha siglato a livello nazionale ed internazionale, per garantire un’ampia fruibilità dei servizi di ricarica da parte dei clienti.

“È fondamentale, soprattutto in questo momento, sostenere la mobilità elettrica come opportunità concreta di riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico – spiega il Sindaco di Bucine Nicola Benini – I veicoli elettrici si stanno sempre più diffondendo e affermando nel panorama delle scelte e delle misure volte alla sostenibilità, pertanto, in linea con quanto stabilito anche dalla Commissione Europea, abbiamo ritenuto fondamentale mettere in atto azioni per supportarne il pieno sviluppo”.

“La Toscana è una delle regioni in cui Enel sta focalizzando la propria attenzione per realizzare la transizione energetica, che passa anche per la mobilità elettrica – ha dichiarato Emiliano Maratea per Enel – e un luogo di grande pregio naturalistico come Bucine, per la vocazione turistica della Valdambra e delle terre aretine, rappresenta un ottimo caso di implementazione della mobilità sostenibile, che si sposa con le soluzioni di ricarica che Enel X Way propone per promuovere uno stile di vita ed un turismo sempre più sostenibili”.

Articoli correlati