25, Maggio, 2024

Fine Cantiere 2026: i Comuni del Valdarno come leva di sviluppo attraverso il PNRR”. Un dibattito con esperti del settore al Garibaldi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Fare il punto sui cantieri finanziati dal Pnrr in Valdarno, per capire anche quale sarà la capacità di sviluppo futuro resa possibile da questi investimenti. È questo l’obiettivo del convegno che si svolgerà giovedì 16 maggio, dalle 15,30, al Teatro Garibaldi di Figline. Il convegno è stato promosso dall’AIDIA Firenze, Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti, e dalle Commissioni Territoriali rispettivamente dell’Ordine Architetti e dell’Ordine degli Ingegneri, coinvolgendo fin da subito l’istituto ISIS G. Vasari di Figline e il Comune di Figline Incisa. Per la prima volta un convegno formativo (dal valore di 4 crediti) è aperto ai futuri professionisti, e quindi agli studenti dell’istituto ISIS G. Vasari, ma anche alla cittadinanza, infatti l’ingresso e aperto a tutti e gratuito.

L’appuntamento serve insomma a promuovere una “Territorialità attiva” portando a conoscenza gli interventi sul territorio, finanziati, attuati e in corso di attuazione con fondi PNRR, attraverso una concreta collaborazione tra le associazioni dei professionisti e pubbliche amministrazioni e associazioni locali.

Spiega l’Arch. Mina Tamborrino, presidente AIDIA Firenze: “Ci siamo posti l’obiettivo di contribuire in maniera fattiva al dibattito in corso sulla conoscenza e sull’attuazione degli stessi. Il Valdarno rientra oggi nei confini di due province, Provincia di Arezzo e Provincia di Firenze, pertanto a nostro modesto avviso, il convegno, è aperto ai Comuni del Valdarno Aretino e Fiorentino. Poiché il Valdarno è da sempre stato inteso come ‘Unicum territoriale’, il nostro indirizzo di interventi sul territorio è stato circoscritto a tutto il Valdarno, aretino e fiorentino, e di conseguenza le relazioni dei convegnisti sono redatte su tale area”.

“Naturalmente avendo scelto un tema come quello di PNRR_ Fine Cantiere 2026_ non potevamo non coinvolgere l’Università di Firenze con la prof.ssa Chiara Rapallini del Dipartimento di economia e impresa dell’UniFI, esperta in finanza locale, con la relazione ‘La spesa per investimenti dei Comuni tra Patto di Stabilità e Crescita e PNRR’. A seguire avremo la relazione della magistrata della corte dei conti, la dottoressa Elena Di Gisi, che approfondirà il delicato tema dei Controlli sull’attività della Corte dei conti e sullo stato di attuazione del PNRR. L’evento è molto ambizioso, quindi come da programma, avremo i saluti istituzionale da parte dei sindaci del Valdarno e della Valdisieve, e da parte degli organizzatori dell’evento, precisamente: Arch. Alessandro Bolis – Coordinatore Commissione Territoriale del Valdarno – Ordine degli Architetti PPC Firenze; Ing. Maria Francesca Casillo – Coordinatore commissione territoriale del Valdarno – Ordine Ingegneri Firenze; Ing. Alessandro Papini – Dirigente scolastico – ISIS “G. Vasari” Figline e Incisa; Arch. Simone Scortecci – Consigliere Fondazione Architetti Firenze; Arch. Mina Tamborrino – Presidente A.ID.I.A. Sezione Firenze; e la gentile partecipazione del Dott. Cristiano Benucci Consigliere Regione Toscana”.

“Il convegno oltre ai patrocini dei Comuni del Valdarno Valdisieve, Regione Toscana, Collegio dei Geometri, ha la partecipazione anche del CNI, con l’intervento Ing. Irene Sassetti – Consigliera Nazionale Ingegneri, che parlerà sul fondamentale ruolo dei tecnici nei PNRR. A seguire avremo i dirigenti comunali a relazionare sui rispettivi interventi nel proprio Ente di appartenenza. Opportunità e Sfide nell’attuazione del PNRR nei comuni di Pontassieve e Pelago con Arch. Stefania Sassolini – (Dirigente Comune Pontassieve e Pelago); PNRR e Scuola: Opportunità ed Impatto, Ing. Agostino Mastrangelo – (Dirigente Settore Servizi Tecnici del Comune di Reggello); Riqualificazione dei beni pubblici, attraverso gli interventi finanziati dal PNRR a cura dell’Arch. Roberto Calussi (Dirigente Settore LLPP Comune di Figline Incisa Valdarno); Progettare con il PNRR a cura del Geom Andrea Sordi – (Funzionario responsabile ufficio tecnico Comune di Castelfranco Piandiscò); L’intervento Dott. Filippo Boni – Vicesindaco del Comune Cavriglia relazionerà sull’ampliamento e la riqualificazione del Golf Club Le Miniere; Il recupero del Borgo fantasma di Castelnuovo in Avane sarà a cura del Geom. Leonardo Degli Innocenti o Sanni – Sindaco del Comune Cavriglia; Progettare con la scuola: Ricostruire la memoria di San Donato in Avane a cura della Dott.sa Paola Bertoncini – (Direttrice Scientifica Museo M.I.N.E.di Cavriglia) e dell’Ing. Alessandro Papini (Dirigente scolastico – ISIS ‘G. Vasari”)”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati