09, Dicembre, 2022

Elezioni, Pasquini (Pd): “A Cavriglia miglior risultato del Valdarno ma quando si perde si perde tutti”

Più lette

In Vetrina

Il Segretario del Pd di Cavriglia, Sirio Pasquini analizza il voto del 25 settembre. “Vorrei ringraziare la comunità di Cavriglia per aver dimostrato anche in questa importante occasione elettorale un notevole attaccamento al proprio diritto di voto: a Cavriglia si è registrato il 71,85% di affluenza alle urne, un dato molto più alto della media nazionale ferma al 63,91%, seppur in calo rispetto ad altre consultazioni. Per il bene di tutti e del nostro Paese, mi sento di augurare un buon lavoro a chi ha prevalso in queste elezioni: il prossimo Governo dovrà infatti affrontare sfide enormi con problemi cruciali come l’inflazione, il caro bollette e la guerra in Ucraina, solo per fare alcuni esempi”.

“Come Partito Democratico, il voto ci impone alcune riflessioni importanti: quando si perde si perde tutti, nessuno escluso, quindi quanto prima la nostra comunità politica come nel nostro stile dovrà riunirsi in assemblea e aprire una discussione sana, franca e coraggiosa per dare anche il nostro contributo su come ricostruire e rifondare le basi del nostro futuro. Siamo molto amareggiati per la mancata elezione di Roberta Casini e di Vincenzo Ceccarelli, che ringraziamo per essersi messi a disposizione con la solita tenacia e il solito impegno e per aver affrontato questa sfida con coraggio nonostante apparisse da subito in salita”.

“A Cavriglia ci sono dati sconfortanti ed altri tutto sommato positivi. La crescita percentuale di Fratelli d’Italia (19,4%), più bassa rispetto alla media nazionale e rispetto ad altri territori limitrofi, non deve essere sottovalutata nè ignorata, anzi dovrà essere spunto di forte riflessione. Nel contempo però possiamo anche ripartire da un dato locale che comunque è positivo, che ci mostra una comunità ancora una volta unita nel sostenere il nostro partito. Il Pd ha fatto registrare la seconda media percentuale più alta di consensi fra tutti i Comuni della Provincia di Arezzo, con un incremento rispetto alla precedenti Elezioni Politiche: dal 32,6% del 2018 al 33,7% del 2022, soffermandoci anche sul dato non secondario che nel 2018 il cosiddetto Terzo Polo non esisteva ed i dirigenti nazionali di quei Partiti in quella tornata elettorale facevano parte del Partito Democratico. Considerato che il risultato del Pd a Cavriglia è il migliore di tutti i Comuni valdarnesi e viene in Provincia di Arezzo solo dietro a quello di Montemignaio (35%), dove però gli aventi diritto al voto sono molti meno, il nostro dato è incoraggiante. Questa percentuale ci rende orgogliosi ma non soddisfatti e ci sprona anche a migliorarci, a interrogarci in modo ancor più profondo sulle ragioni di questo risultato elettorale ed a creare le basi per ripartire con fiducia e tenacia”.

 

Articoli correlati