20, Aprile, 2024

Duecentocinquanta anni per Reggello: le celebrazioni aperte con i ragazzi delle scuole

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Compleanno straordinario oggi per il Comune di Reggello, che compie 250 anni: era il 13 febbraio 1773, infatti, quando il Granduca Pietro Leopoldo approvava il Regolamento “Rescritto Sovrano” e dichiarava ufficialmente la nascita della Comunità di Reggello. Un anniversario che sarà celebrato non soltanto oggi, ma anche nelle prossime settimane, con un calendario di eventi.

Questa mattina però il primo appuntamento è stato con i ragazzi delle scuole che, presso la Sala del Consiglio comunale, hanno seguito la lezione di Maria Italia Lanzarini e Valentina Cimarri del progetto “AAA: archivio, autori, attori” del Gruppo della Pieve – Associazione Culturale. Il progetto coinvolge le classi seconde della Scuola secondaria di primo grado di Reggello e attraverso un docufilm sono raccontate le principali tappe storiche del Comune. In particolare, il progetto teatrale si rifà alla storia dei Conti Guidi che da Poggio alla Regina sono scesi nella Piana di Cascia, dove hanno costruito e fondato il castello di Cascia – andato in disuso nel XVI secolo – per poi arrivare alla costituzione del primo nucleo del Borgo di Reggello, con la realizzazione della piazza del mercato, nel ‘500.

Dei “Quattro Popoli” fondatori di Reggello (Cascia, Pontifogno, Caselli e Santa Tea) si parlerà anche questa sera, dalle ore 21, durante il Consiglio Comunale Straordinario indetto proprio per festeggiare i 250 anni della Comunità di Reggello. In programma c’è una Lectio Magistralis del Professor Andrea Zagli (Unisi), dal titolo: “Pietro Leopoldo, i Lumi e la riforma delle comunità: un progetto settecentesco di riorganizzazione della società toscana”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati