23, Febbraio, 2024

Conclusi i Robotic Trials 2023 all’ISIS Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Si sono conclusi, lo scorso venerdì 22 dicembre, anche per quest’anno i Robotic Trials 2023 all’ISIS Valdarno. Dopo una competizione durata tre giorni sono stati decretati i vincitori.

La premiazione è stata effettuata dalle autorità presenti alla manifestazione, in particolare l’assessore del Comune di San Giovanni Valdarno Nadia Garuglieri, nonché dal Presidente di Confartigianato di Arezzo Andrea Baldi insieme al CEO di WeTech’s Andrea Romei e al Presidente di Zucchetti Centro Sistemi, cav. Fabrizio Bernini.

L’evento che ha coinvolto il nostro istituto in tre giorni di gare di robotica educativa è stato dedicato alle discipline STEM in un ambiente di apprendimento creativo, inclusivo e innovativo ed ha riunito studenti, docenti e tutto il personale scolastico. È un evento che ha permesso alle studentesse e gli studenti di mettere in pratica quanto appreso durante le lezioni in aula ed è stato un evento che ci ha regalato tante emozioni e anche commozione. È stata anche un’occasione importante di collaborazione con il nostro territorio e di continuità con il lavoro svolto dalla scuola primaria e secondaria di primo grado grazie alla partecipazione di alcuni istituti comprensivi del territorio che hanno assistito alle gare e hanno preso parte all’attività dei laboratori. Gli studenti hanno lavorato per tre giorni in modo collaborativo e questo evento ha permesso loro di prepararsi non solo per le prossime gare regionali e nazionali, ma per il futuro, perché hanno potuto sviluppare sia competenze tecniche legate agli indirizzi di specializzazione, sia competenze trasversali quali abilità di problem solving, abilità di collaborazione nel lavoro di squadra nonché abilità analitiche di ricerca e programmazione, impegnandosi con grande determinazione e resilienza. Gli studenti, in questi giorni, sono stati supportati da un team di robotica composto da docenti e assistenti tecnici e ovviamente la realizzazione dell’evento non sarebbe stata possibile senza il lavoro congiunto di tutte le componenti della scuola.

Nada Garuglieri Assessore alla pubblica istruzione San Giovanni Valdarno: “Io porto i saluti del Sindaco e di tutta l’amministrazione. Noi siamo molto attenti alle nostre scuole, in particolare credo che siano importanti perché stimolano l’interesse dei ragazzi, fondamentali nella vita e in tutto quelli che si troveranno a fare. Per cui, un grazie soprattutto ai docenti che ci mettono tanto del loro tempo, passione e competenza stando insieme ai ragazzi durante questi lavori di gruppo, per cui c’è un’acquisizione delle competenze trasversali, quelle soft skills che determinano il percorso futuro. Quindi grazie alla scuola così viva che rende piacevole anche lavorarci assieme. Avanti con queste gare e con quelle futuro, in bocca al lupo ai ragazzi e colgo l’occasione di augurare buone feste a tutti”.

Maurizio Baldi Presidente Confartigianato Arezzo: “Il nostro territorio è prevalente di aziende artigiane medie e piccole, ma vorrei subito sfatare un concetto di quello che sono gli artigiani oggi. Essi sono coloro che guardano al futuro e per guardare al futuro così globalizzato come quello odierno c’è bisogno di guardare alla tecnologia e all’innovazione, alla robotizzazione. Interessante perché i nostri prodotti dovranno essere inseriti in un mondo sempre più agguerrito, questo per avvalersi anche della tecnologia senza levare il lavoro manuale, ma come connubio delle due. C’è bisogno di voi ragazzi, entrare in un’azienda artigiana che non è più la botteghina di una volta, ma qualcosa di diverso una grande opportunità di lavoro e credo che sia corretto per le aziende del territorio trovare, in prossimità dei loro affetti, lavoro”.

Fabrizio Bernini Presidente Zucchetti Centro Sistemi Spa: “Ho sempre creduto nella robotica come un mezzo da studiare e portare sul mercato anche perché i robot sono utili alla vita dell’uomo e poi con questo sistema di intelligenza artificiale c’è davvero da lavorare tantissimi. Sono venuto volentieri perché vedo ragazzi molto appassionati e intelligenti e l’intelligenza porta alla cultura, se uno non ha passione non vede la cosa come propria e non cresce. Quindi io auguro a tutti di crescere, io vedo che i docenti si trovano in una situazione in cui la tecnologia cambia continuamente quindi io sono sempre stato disponibile a far si di approfondire certe tecnologie che si adoperano anche nell’industria. Io credo che le scuole tecniche abbiano un futuro, unita alla passione. Credo che sia davvero uno sviluppo, il futuro è vostro senza nessun ma”.

Lucia Bellacci Vice Preside ISIS Valdarno: “Oggi si concludono i Robotic Trials, questo evento che ha coinvolto l’istituto in tre giorni di gare di robotica educative. L’evento è stato dedicato alla discipline STEM in un ambiente di apprendimento creativo, inclusivo e innovativo. Questo evento ha unito studenti e docenti e tutto il personale scolastico, ma ha anche permesso di mettere in pratica ciò che gli studenti e studentesse hanno appreso in aula. Occasione importante anche di collaborazione con le aziende del territorio e di continuità del lavoro svolto dalla scuola primaria e secondaria di primo grado grazie alla partecipazione di alcune classi che hanno anche preso parte alle attività dei nostri laboratori. Gli studenti hanno lavorato per giorni in modo collaborativo permettendo loro anche di prepararsi non solo a gare regionali e nazionali, ma anche per il futuro perché attraverso il lavoro di questi giorni hanno sviluppato competenze tecniche collegate agli indirizzi, ma anche abilità di problem solving, abilità di collaborazione e lavoro di squadra, hanno sviluppato competenze di ricerca e analisi, di programmazione, ma anche determinazione, resilienza. Gli studenti sono stati supportati da un team esperto di robotica composto da docenti e il lavoro dei collaboratori scolastici, uno sforzo congiunto di tutte le componenti della scuola. Nella manifestazione sono stati coinvolti tutti gli indirizzi di specializzazione dell’istituto, dal press team con video e foto, all’accoglienza dei visitatori, al lavoro nei laboratori. Un ringraziamento a chi ha partecipato, ma soprattutto agli studenti e studentesse che hanno affrontato l’impegno con serietà entusiasmo e dando del tempo extra, congratulazioni speciali alla otto squadre finaliste”.

Andrea Romei CEO WeTech’s SPA SB: “Il nostro è un territorio fertile perché ci sono tantissime aziende che lavorano in questo campo. Noi siamo più su questo campo, il Valdarno è molto prolifico anche se nel nostro ambiente c’è una continua ricerca di sistemisti, di persone pensati idonee a questo campo. In questo momento la tecnologia è in continua crescita, è normale quindi che i ragazzi si avvicinino sempre più in questo campo”.

 

 

 

Articoli correlati