27, Febbraio, 2024

Cavriglia non dimentica: tutte le iniziatiche per ricordare la stragi nazifasciste a distanza di 80 anni 

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Cavriglia si prepara a commemorare gli 80 anni delle stragi nazifasciste che hanno segnato in modo indelebile il suo passato e lo fa con una serie di iniziative in diversi momenti dell’anno. Nel luglio del 1944, 192 civili inermi furono brutalmente massacrati dalle truppe nazifasciste in ritirata, lasciando un’impronta indelebile sulla storia di questa cittadina.

In occasione di questa tragica ricorrenza, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con le Associazioni “Meleto vuole ricordare” e la Cooperativa “4 Luglio 1944”, ha organizzato una serie di eventi e iniziative per onorare la memoria delle vittime e mantenere viva la consapevolezza di quel periodo oscuro.

Il calendario delle celebrazioni inizia con la “Passeggiata della Memoria”, prevista per il 26 gennaio alle ore 9:30, che partirà dal Sacrario di Castelnuovo d’Avane per giungere a Meleto Valdarno. Gli studenti del territorio parteciperanno per acquisire una piena consapevolezza degli eventi che hanno segnato il luogo in cui vivono. Nella stessa giornata, in serata, al Teatro Comunale, si terrà lo spettacolo “Pietra d’inciampo”, inserito nella Stagione Teatrale 2023-2024 in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo, che contribuirà a riflettere sulle tragedie del passato.

QUESTO IL PROGRAMMA COMPLETO 

Le iniziative proseguono con un “Viaggio della Memoria” ad Auschwitz dal 4 al 7 aprile, coinvolgendo le parrocchie e altre associazioni locali, un’occasione per ricordare collettivamente l’orrore di un regime determinato dal disegno di sterminio di massa. La quarta edizione del Simposio Internazionale di Scultura Monumentale, dedicato agli eccidi e alle vittime innocenti, è in programma dal 23 aprile al 12 maggio. In occasione della ricorrenza della Liberazione dell’Italia dal regime nazifascista il 25 aprile, sarà inaugurato il “Sentiero della Memoria” a Meleto Valdarno.

La settimana dal 4 al 11 luglio sarà dedicata alle celebrazioni degli eccidi di Castelnuovo, Massa, San Martino e Le Matole. Oltre ai riti tradizionali del 4 luglio, l’evento culminerà con l’inaugurazione del rinnovato Monumento ai Caduti di Meleto Valdarno. L’8 settembre sarà presentato il fumetto “La Terra in Tasca” presso il Circolo di Meleto, curato dall’Associazione Meleto Vuole Ricordare.

La carrellata di iniziative si concluderà con l’inaugurazione della “Casa della Memoria” di Castelnuovo d’Avane, prevista per l’autunno-inverno 2024, un progetto cruciale che racconterà la storia degli eccidi e della Resistenza nel territorio attraverso un museo dedicato. Un passo fondamentale per non dimenticare e onorare le vittime di un passato doloroso.

 

Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e del Vice Sindaco Filippo Boni:Viviamo un’epoca buia, in cui i venti di guerra sono tornati prepotentemente a soffiare anche ai confini europei. Mai come oggi c’è la necessità di riflettere sui valori della pace e della speranza. Il 2024 è un anno fondamentale per la nostra comunità poiché ricorrono gli 80 anni dai massacri nazifascisti di Cavriglia in cui morirono 192 civili innocenti. Per questa ragione abbiamo organizzato una serie di iniziative che si svolgeranno nel corso di tutto l’anno in tutto il territorio per commemorare questo importante appuntamento e per far sì che le nuove generazioni sappiano ed acquisiscano consapevolezza piena che la guerra è orrore, solo un’infinita montagna di orrore. In una delle sue ultime lettere Anna Frank scrisse: “Non penso a tutta la miseria, ma a tutta la bellezza che rimane ancora“. In tal senso il tentativo della nostra Amministrazione è quello di trasformare il sangue in bellezza ed in strumento di nuova civiltà e umanità”. 

Pio Secciani Presidente dell’Associazione “Meleto vuole ricordare”:“Quest’anno ricorre l’80° anniversario delle stragi nazi-fasciste nel territorio di Cavriglia, nelle quali persero la vita 192 concittadini innocenti. Di queste 192 vittime la metà, ben 93, solo a Meleto. Per onorare questi concittadini, vittime della mattanza nazi-fascista, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la nostra associazione “Meleto vuole ricordare” sta organizzando una serie di iniziative spalmate nel corso di tutto l’anno, alcune delle quali saranno stabilmente presenti sul territorio in memoria per le future generazioni.”

Michele Del Giudice Presidente della Cooperativa 4 Luglio:Come Cooperativa culturale è per noi un onore partecipare assieme all’Amministrazione Comunale a tutti gli eventi volti a commemorare l’ottantesimo anniversario delle stragi nazifasciste avvenute nel comune di Cavriglia. È fondamentale che la memoria degli eventi tragici vissuti dai nostri concittadini continui ad essere tramandata alle nuove generazioni sopratutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo.” Michele Del Giudice Presidente della Cooperativa 4 Luglio.

Articoli correlati