04, Febbraio, 2023

Approvato il bilancio di previsione, manovra da 47 milioni di euro. Opere pubbliche: via libera al triennale, investimenti per 15 milioni

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Ha ottenuto l’approvazione del Consiglio comunale, il Bilancio di previsione 2023 con il Documento unico di programmazione del comune di Montevarchi. Una manovra che nel complesso ha un valore di 47 milioni di euro, che vede anche 15 milioni di investimenti in opere pubbliche; il gettito fiscale rimane invariato, mentre l’indebitamento del comune scende a 10 milioni di euro. A tracciare il quadro sono state il sindaco Silvia Chiassai Martini e l’assessore Cristina Bucciarelli.

“Con il Bilancio approvato – ha spiegato Bucciarelli, con delega al bilancio – si dà sostegno finanziario a tutte quelle linee strategiche di mandato e agli indirizzi che l’Amministrazione intende mettere in atto. La manovra è da 47 milioni di euro, con una entrata invariata sul fronte dei tributi, che dunque rimarranno fermi; in conto capitale c’è invece una voce consistente in entrata, quella dei finanziamenti da altri enti, di oltre 15 milioni di euro che l’Amministrazione è riuscita a intercettare per tradurla in investimenti. Invariata la spesa in ordine e sicurezza, nel sociale, dove investiamo oltre 4 milioni e 700mila euro, e nell’ordinaria spesa sull’istruzione; ma nelle scuole ci sono anche importanti opere pubbliche in arrivo. Confermati gli impegni in cultura, politiche giovanili, tutela del territorio, manutenzione della viabilità”.

“Siamo molto soddisfatti degli investimenti che andremo a fare – ha spiegato il sindaco, Silvia Chiassai Martini – anche grazie ad un lavoro faticoso degli uffici non abbiamo lasciato sfuggire nessuna opportunità di finanziamento, e abbiamo ottenuto 15 milioni di euro. Ci sono opere importanti, legate al mondo della scuola, dello sport, del sociale, della sicurezza. Nel settore scolastico realizzeremo l’asilo 0-6 a Levanella, creando così un unico polo con la scuola primaria costruita pochi mesi fa; amplieremo La Farfalla, rendendo anche questa una struttura 0-6; altro investimento importante sarà per la mensa alla scuola del Giglio; siamo in attesa di risposta dal Ministero per la realizzazione della mensa a Levane. Nelle scuole stiamo lavorando anche alla messa a norma antincendio di tutti gli edifici. Sul fronte dello sport, a Levane andremo a realizzare un palazzetto polivalente a fianco dello stadio; e a Levanella invece la cittadella sportiva che da anni si attendeva, con pista da ciclismo. Altra importante opera è la riqualificazione totale del Memorario, l’area di scambio ferro-gomma; e la sostituzione del ponte Bailey in piazza Garibaldi. Altra opera attesa e che siamo riusciti a finanziare è la messa in sicurezza della strada di Levane Alta”.

“Infine – ha concluso Chiassai – vorrei sottolineare che con questo Bilancio andiamo a dare copertura, utilizzando risorse proprie, anche a quei rincari del 30% circa che hanno interessato i materiali edili e di costruzione, in modo da non perdere nessun finanziamento ottenuto per le opere pubbliche: una cosa non scontata, visto che altre Amministrazioni hanno dovuto rinunciare ad alcuni finanziamenti proprio per l’impossibilità di far fronte ai rincari”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati