23.08.2015  08:00

Un mulino ad acqua in attività da 900 anni: l'antico mestiere del mugnaio di Loro Ciuffenna

di Federica Crini
Il più antico mulino ad acqua della Toscana si trova a Loro Ciuffenna, nel cuore storico del paese, ancora in funzione grazie alla forza dell'acqua del torrente e alla passione del mugnaio Giuseppe e del figlio Fabrizio


Un mulino antico 900 anni e ancora in funzione. A Loro Ciuffenna, lungo il torrente, si trova la più antica struttura ad acqua della Toscana che ancora oggi macina la farina. Custode di questo mestiere è il mugnaio Giuseppe Parigi, affiancato dal figlio Fabrizio. “Ce ne erano 14 lungo il torrente Ciuffenna, a partire dalla montagna: adesso è rimasto solo questo. La struttura più o meno è quella originaria”.




 
Ma come funziona il mulino? “L’acqua che arriva dal torrente è la forza che muove una turbina in legno, una ruota orizzontale in questo caso e non verticale, situata nel seminterrato, che a sua volta aziona un ritrecine. Si tratta di un albero verticale, dove sono poste le pale che muovono le tre pietre poste nella stanza principale”. Al piano principale, poi, le tre pietre che macinano ognuna un tipo diverso di farina: grano, mais e castagne.
 


Un mulino e un'attività tramandati in famiglia nell'ultimo secolo. All'interno, accanto alle tre macine, è ancora presente il buratto che una volta serviva per setacciare la farina, separando la parte nobile dallo scarto. "Tutto questo risale almeno ai primi del Novecento, comprese le pietre, cioè quando mio nonno comprò la struttura".

Tre sono i piani che compongono il mulino, ma solo la prima sala è visitabile, le altre sono il seminterrato con le ruote e il magazzino. Nel periodo estivo è più lunga la preparazione, a causa della minor portata del Ciuffenna che impiega più tempo per far affluire l'acqua nella vasca, accanto alla Filanda.





Il mulino di Loro Ciuffenna è aperto alle visite, contattando il comune oppure direttamente presso la struttura che ogni mattina produce la farina grazie alla forza dell'acqua del torrente unita alla passione e dedizione del mugnaio Giuseppe e del figlio Fabrizio. Durante i mesi estivi, l'amministrazione aveva organizzato due giorni a settimana di visite sul territorio in lingua italiana e inglese: il lunedì mattina dedicato proprio al "Fondaccio" e al mulino.

Qui sotto il video realizzato da Fabrizio Parigi alla scoperta del funzionamento e del meccanismo nel seminterrato.

 

 

Cultura

 
comments powered by Disqus