15, Giugno, 2024

La Misericordia ha un nuovo mezzo per i servizi sociali: sarà sostenuto dalle aziende

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

È stato consegnato alla Misericordia di Pian di Scò un nuovo veicolo, un Fiat Doblò completamente attrezzato per i servizi di trasporto sociale e sanitario a servizio della comunità. Un mezzo acquistato e messo a disposizione dalla Eventi Sociali nell’ambito del progetto “Muoversi e non solo”, e sarà la stessa società, per i prossimi quattro anni, ad occuparsi delle spese assicurazione, bollo, manutenzione e cambio gomme. A sostenere l’investimento saranno gli imprenditori del territorio che vorranno partecipare come sponsor apponendo il proprio logo aziendale sul mezzo.

La consegna del mezzo è avvenuta questa mattina, con una conferenza a cui hanno preso parte il sindaco, Enzo Cacioli, i governatori e responsabili delle tre Misericordie di Pian di Scò, Faella e Castelfranco, e i rappresentanti della società Eventi Sociali.

“È un momento significativo per le nostre Misericordie – ha detto il sindaco di Castelfranco Piandiscò, Enzo Cacioli – vorrei sottolineare l’importanza di vedere apposta per la prima volta su questo mezzo la dicitura ‘Misericordia di Castelfranco Piandiscò’, nel senso di una collaborazione unitaria per questo progetto partito da Pian di Scò ma che ha coinvolto anche le Misericordie di Faella e di Castelfranco. Ringrazio quindi i governatori e la Eventi Sociali per questa iniziativa”.

“Un mezzo per arrivare a tutti – ha sottolineato il presidente delle Misericordie della provincia di Arezzo Patrizio Cancialli – l’anno della pandemia ci ha messo di fronte ad una guerra in cui non sapevamo il nemico da dove venisse. Ci siamo attrezzati, abbiamo fatto sforzi enormi ma ce la siamo cavata. Questo ci ha lasciato tanto: prima di tutto la certezza che da soli non si può vincere. Ed è anche il principio su cui si basa questo progetto per il nuovo mezzo, che punta a coinvolgere tutte le Misericordie del territorio comunale”.

“Il nuovo mezzo – ha spiegato Luca Biagiotti di Eventi Sociali – è un Fiat Doblò cinque posti con tetto alto e pedana di sollevamento per accompagnamento di persone con disabilità. Per quattro anni sarà garantita la manutenzione gomme e l’assicurazione: tutto questo verrà reso possibile grazie alla sponsorizzazione di trenta aziende del territorio che avranno la possibilità di apporre il proprio logo sul mezzo”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati