28, Febbraio, 2024

La Festa del Volontariato Auser al Podestà, riconoscimenti ai volontari valdarnesi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La Sala consiliare di Palazzo del Podestà di Montevarchi accoglie la “Festa del volontario” Auser. L’iniziativa, organizzata dal comprensorio territoriale del Valdarno dell’associazione, si terrà sabato 26 marzo, alle ore 16.00, alla presenza del Sindaco Silvia Chiassai Martini e della Presidente di Auser Toscana Simonetta Bessi. Nell’occasione, saranno consegnate le pergamene di riconoscimento ai volontari valdarnesi che si sono particolarmente distinti per il servizio svolto alla comunità.

“Un’iniziativa che torna a farci riflettere sul ruolo prezioso svolto dal mondo del volontariato e dell’associazionismo per la comunità – afferma Silvia Chiassai Martini – In tempo di pandemia, abbiamo riscoperto l’importanza dell’aiuto reciproco e l’esigenza di proteggere salute e benessere, come beni primari. Il Covid ha stravolto e modificato le nostre vite, ma non ha mai fermato l’azione dei volontari guidati dallo spirito di servizio e dall’attenzione agli altri. Ringrazio particolarmente Auser per l’ottimo lavoro che stanno portando avanti per gli anziani e per i più fragili. Tante le attività svolte, grazie a loro, anche il servizio di accompagnamento ai cimiteri di Montevarchi dedicato alle persone che possono avere difficoltà motorie, oppure che non hanno qualcuno disponibile ad accompagnarli. Un progetto subito sostenuto da questa Amministrazione finalizzato a rendere i nonni e i più fragili meno soli e meno lontani, in questo caso, dai luoghi dove riposano i loro cari”.

“L’Auser – ha ricordato Chiassai – ha dato anche un contribuito attivo per la prenotazione on line dei vaccini per chi non aveva dimestichezza con le tecnologie trovando in ogni sede sempre personale volontario disposto ad aiutarli. Ringrazio ancora Auser per avere scelto la nostra città dove celebrare la festa del volontario. Siamo onorati di accogliere l’iniziativa, profondamente convinti che la rete dei servizi e della solidarietà si rinforzi grazie anche al contributo di queste associazioni che operano per il bene dei cittadini e del territorio. Oggi, nuovi drammi si sono affacciati al mondo per il quali è assolutamente necessario contare su impegno e competenze di operatori e volontari del terzo settore che operano in stretta sinergia con le Istituzioni. Ciò per giungere preparati di fronte alle continue trasformazioni sociali, non solo legate purtroppo alla pandemia”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati