10, Agosto, 2022

Silvia Lapi e Alessandro Camiciotti lasciano “Figline e Incisa in Comune” e passano al Partito Democratico

Più lette

In Vetrina

La consigliera comunale Di Figline Incisa Silvia Lapi e Alessandro Camiciotti lasciano “Figline e Incisa in Comune” e si iscrivono al Partito Democratico.

“La chiusura della sezione di Italia in Comune non ha incrinato il mio spirito civico e il mio interesse per i nostri cittadini – commenta la consigliera Lapi – Ho deciso di fare una scelta che forse non sarà compresa e accettata da tutti e che inoltre non mi risparmierà critiche, ma che è il risultato di una riflessione ponderata, una presa di coscienza verso la responsabilità di mantenere le promesse fatte quando sono entrata in consiglio comunale. Continuare il percorso politico con il Partito Democratico, con cui siamo in maggioranza dall’inizio di questo mandato, era l’unica possibilità per portare avanti le istanze di Italia in Comune: è una decisione che ho preso insieme ad Alessandro Camiciotti, in accordo con alcuni altri membri del nostro gruppo”.

“La storia di Italia in Comune era arrivata al suo epilogo – aggiunge Camiciotti – Vogliamo però continuare il lavoro di questi anni per la nostra comunità, dando un contributo fattivo a quanto sta portando avanti questa amministrazione. Abbiamo avuto modo di confrontarsi a lungo con la Sindaca Giulia Mugnai e con l’Assessore Dario Picchioni, per condividere idee e progetti; andiamo avanti insieme con piena fiducia e reciproca stima.
Rientro nel Partito Democratico dopo 14 anni, non è stata una scelta facile. Lo faccio però mosso da una rinvigorita fiducia e convinto che ci sia spazio per un vero cambiamento.”

Il Partito Democratico di Figline e Incisa: “Un partito che accoglie nuove forze e competenze, che si apre al dialogo e vede nel confronto un’opportunità, è un partito più forte e in grado di dare un contributo sostanziale alla guida del territorio. Accogliamo con piacere la consigliera Silvia Lapi e Alessandro Camiciotti, al quale aggiungiamo un caloroso bentornato. Continua un percorso che va avanti ormai da tempo, un confronto politico serio e strutturato, un dialogo che da sempre si è mosso sui temi non soltanto di carattere amministrativo: fiducia e stima reciproca hanno dato origine a unità di intenti e di visione sul presente e sul futuro della nostra comunità. L’azione amministrativa non può che rafforzarsi e procedere spedita verso i prossimi obiettivi, dai nuovi fondi PNRR da intercettare alla gestione delle tante risorse delle quali siamo risultati assegnatari grazie ai bandi già conclusi, continuando poi con i progetti a tema ambientale, culturale e tutte sfide che ci si pongono davanti. Viviamo in un periodo di forti cambiamenti e difficoltà, che sono però accompagnati da grandi opportunità di sviluppo e di ripensamento delle nostra comunità a 360°. Quello di oggi è un passaggio importante che aiuterà senz’altro l’Amministrazione a procedere nella direzione auspicata.”

Articoli correlati