14, Aprile, 2024

Secondo ponte, Tozzi (FdI): “La sinistra mente sapendo di mentire, i 55 milioni sarebbero potuti andare a Figline”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

“La sinistra mente sapendo di mentire”. Elisa Tozzi, consigliera regionale di Fratelli d’Italia, torna all’attacco sulla questione dei 55 milioni di euro ritornati alla Città Metropolitana di Firenze. “I dem continuano a sostenere che i 55 milioni reinseriti fra i progetti del Pnrr possano essere usati per la ristrutturazione dello stadio Artemio Franchi di Firenze. E a nulla sono serviti gli interventi di Giorgia Meloni e Raffaele Fitto. Gli esponenti del PD, con un’arroganza inaudita, hanno più volte ribadito la loro intenzione: sottrarre quelle risorse alla città Metropolitana”.

“Quei denari devono essere utilizzati per servizi essenziali per i cittadini, come ad esempio il secondo ponte del Matassino. Un’opera, è bene ricordarlo, che i cittadini attendono da decenni. Io mi impegno a lottare e ad essere attenta per evitare questo scippo . La sinistra mente sapendo di mentire anche quando dice che la commissione con i pendolari è stata organizzata da loro quando in realtà è stata una mia idea. Dispiace notare che Figline Valdarno sia rimasta senza fondi per colpa di una pessima gestione dell’attuale maggioranza che governa la città. Al contrario di Londa e San Godenzo, territori che miglioreranno la qualità della vita dei propri cittadini grazie ai progetti finanziati col FSC. A Figline non hanno capito che serve concretezza e non mille inutili studi di fattibilità”, conclude Tozzi.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati