25, Giugno, 2024

Frana di Ricasoli, interrogazione di Camiciottoli (Avanti Montevarchi): “Fornire i risultati dei monitoraggi”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Nell’ultima seduta del Consiglio comunale di Montevarchi il consigliere comunale di opposizione Fabio Camiciottoli, di Avanti Montevarchi, è tornato a interrogare la giunta sulla situazione della frana intorno all’abitato di Ricasoli. Nelle premesse, si evidenzia “positivamente che l’intervento di ripristino di palificate e di alcuni tratti oggetto di precedenti lavori sono pressoché conclusi; e che nel versante nord, anch’esso oggetto di precedenti interventi, sembrano esservi scivolamenti in atto testimoniati ed osservabili dalla caduta delle reti e dalla presenza di aperture e fessure lungo la strada”

Ricordando che “il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Firenze dalla consegna del rapporto finale di “Studio e monitoraggio dei dissesti nell’abitato di Ricasoli nel Comune di Montevarchi (AR)” datato 23 novembre 2018 non sembrerebbe abbia effettuato attività di Monitoraggio”; e che “la bozza di convenzione ratificata con la Delibera di Giunta numero 219 del 2 novembre scorso si basa su un progetto di Monitoraggio datato 23 dicembre 2020”, Camiciottoli chiede “quali valutazioni gli uffici hanno fatto in merito ai nuovi dissesti e quali iniziative intendono perseguire; se e quando la convenzione con il Dipartimento di Scienze della Terra è stata sottoscritta e di poter conoscere, attraverso un resoconto ed una relazione, la situazione che in termini di movimenti evolutivi e di dissesti hanno trovato oggi rispetto al 23 novembre 2018”.

Infine, “in considerazione del fatto che occorre un monitoraggio continuo”, il consigliere chiede a sindaco e assessore “di conoscere i motivi e le ragioni che hanno spinto l’Amministrazione a ratificare la convenzione circa un anno dopo dalla proposta di studio datata 23 dicembre 2020 e di conoscere se, da chi e quali attività di monitoraggio e controllo sono state effettuate messe in atto successivamente alla data del 23 Novembre 2018”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati