01, Dicembre, 2021

Amministrative, la coalizione di Canonici: “Abbassare i toni della campagna elettorale, aprire al confronto per tutta la squadra”

spot_img

Più lette

Un appello a moderare i toni, e riportare il confronto elettorale sui temi e i contenuti, fermando gli attacchi personali: a lanciarlo sono i rappresentanti delle liste che compongono la coalizione di centrosinistra a sostegno di Luca Canonici. Una conferenza stampa per intervenire sulla questione dei confronti pubblici, dopo l’assenza a quello di mercoledì sera e le parole pronunciate dalla coalizione avversaria, quella di Chiassai. A parlare, a nome della coalizione compatta, sono stati Rossi, Bertini, Camiciottoli, Norci e Galli.

Cristina Rossi, della lista civica Impegno Comune per Canonici: “Abbiamo indetto questa conferenza stampa per fare chiarezza su quanto accaduto al nostro candidato, Luca Canonici, per il confronto tv. Luca è stato invitato a questa trasmissione del 22 settembre e alla data del 21 ancora non avevamo un format. Per questo abbiamo chiesto la possibilità, come candidati al consiglio comunale, di partecipare per esporre le nostre idee ai cittadini. Una proposta non accettata dalla controparte, per cui Canonici ha deciso di non presentarsi: d’accordo con noi, perché l’importante non è conoscere solo il candidato a sindaco, ma tutta la squadra che lo segue”.

Elisa Bertini, del Partito Democratico: “La politica è fatta di contrapposizione ma noi non siamo per la politica del nemico né dell’odio. Noi siamo per i regimi democratici, per un confronto franco e vero, in cui non si deve attaccare personalmente chi si impegna per un progetto. Per questo ci dissociamo completamente da quello che sta accadendo sui social, perché davvero vogliamo ristabilire, e ci impegniamo personalmente come si vede anche dai nostri profili, perché la campagna elettorale si faccia sui contenuti e soprattutto si faccia nelle piazze, nei mercati, nei luoghi di lavoro, dove possiamo spiegare le nostre idee ai nostri concittadini perché possano scegliere davvero con cognizione di causa qual è la proposta di una Montevarchi migliore e chi la rappresenta. Per noi la rappresenta Luca Canonici e la sua coalizione. E per noi la gentilezza, il rispetto anche dell’avversario, che non è nemico, saranno sempre fondamentali da qui al 4 di ottobre, anche se mancano pochi giorni e sono i più difficili della competizione elettorale, che non è una gara ad affossare l’altro. I valori della nostra coalizione sono quelli del rispetto e della condivisione”.

Carlo Norci, Movimento 5 Stelle: “Luca Canonici ha tutta la nostra solidarietà per la situazione che sta vivendo, questi attacchi personalistici sono estremamente sgradevoli, portano il dibattito politico ad un livello miserrimo. Io credo che sia importante comunicare ai cittadini quali sono le nostre idee per il futuro di Montevarchi, e dobbiamo trovare come coalizione di centrosinistra il modo di esprimerle. È quello che offriamo ai nostri competitori: troviamoci, parliamo ognuno del proprio programma e confrontiamoci sulle soluzioni che ognuno di noi prospetta per il futuro”.

Fabio Camiciottoli, Avanti Montevarchi: “Ora è il momento di dire basta, a questo stillicidio e a questi modi di fare. Siamo di fronte ad un comitato, quello di Silvia Chiassai, che non accetta le regole, non vuole un confronto sereno, cerca di forzare le regole e portarci in campi minati per tappare la bocca. Per loro esiste solo il sindaco, e cercano di evitare in tutti i modi un confronto con le liste. Parte da loro una non condivisione e la denigrazione sistematica dell’avversario. Basta vedere i social, come enfatizzano e inaspriscono il dibattito creando un clima d’odio nei confronti dei candidati. Quanti candidati delle liste di Chiassai abbiamo visto usare toni e termini non accettabili per un confronto democratico! Ogni candidato rappresenta l’elemento dell’attività democratica e dovrebbe essere il primo ad accettare il confronto. Ci sono uomini, persone e liste, non solo un candidato sindaco”.

Chiara Galli, rappresentante della lista Sinistra per Montevarchi: “C’è bisogno di mettere fine ad un tipo di campagna elettorale che, oltre ad essere aggressiva e violenta, ha anche un po’ anche stancato i nostri concittadini, che si aspettano di conoscere le nostre proposte e idee, e quelle dei nostri avversari per poter decidere serenamente. Faccio lo stesso appello di tutta la coalizione: moderare i toni, trovare un modo giusto per essere rappresentati nei media. Esprimo inoltre solidarietà personale e politica a Luca Canonici, che non si merita tutto questo, perché è una persona perbene, e non è abituato e spero non si abitui mai a questi toni, a queste intemperanze e volgarità che ho visto anche io sui social. È importante però che questo appello sia condiviso anche dai nostri avversari, e fino ad oggi non ne abbiamo visto cenno”.

 

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati