25, Aprile, 2024

Verso i lavori per la nuova Casa di Comunità, la Asl riorganizza il servizio prelievi. Dal Distretto sarà spostato all’Ospedale Serristori

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Riorganizzazione in arrivo per il servizio prelievi del presidio territoriale di Figline: i due punti prelievo oggi attivi, cioè quello del distretto in via Da Verrazzano e quello dell’ospedale Serristori, diventeranno uno solo in prospettiva dell’avvio a breve dei lavori per la costruzione della Casa di Comunità Hub e dell’ospedale di Comunità. In particolare, per poter far partire il cantiere e per tutto il periodo dei lavori alla Casa di Comunità, è stato deciso che tutto il servizio prelievi sarà centralizzato sull’ospedale Serristori.

Per consentire questa riorganizzazione, però, sono necessari interventi di ampliamento presso il punto prelievi dell’ospedale e quindi fino al 21 marzo le attività del punto prelievi del Serristori sono in corso di trasferimento al presidio Da Verrazzano. I lavori serviranno ad ampliare gli spazi per offrire, in attesa della costruzione della Casa di Comunità, un’accoglienza ai pazienti in ambienti più confortevoli. L’Azienda sta già mettendo in atto tutto quanto necessario per ridurre al minimo le criticità legate agli spostamenti e si scusa anticipatamente nel caso di situazioni di disagio che dovessero verificarsi nei giorni della riorganizzazione del servizio.

I lavori di ampliamento del punto prelievi del Serristori dovrebbero concludersi in pochi giorni, dopodiché entro il 25 marzo è previsto il rientro complessivo dell’attività del servizio prelievi dal distretto di via Da Verrazzano all’ospedale. Ancora il 22 e il 25 marzo saranno comunque assicurati presso il presidio territoriale i prelievi programmati e ad accesso diretto. Da 26 marzo il punto prelievi in via Da Verrazzano verrà chiuso e l’attività si svolgerà esclusivamente presso l’ospedale Serristori, pur in via provvisoria fino al completamento dei lavori di realizzazione della Casa di Comunità.

Considerata la stretta vicinanza fra i due presidi, Da Verrazzano e ospedale, i disagi nei prossimi giorni dovrebbero essere contenuti. Le persone che hanno prenotato il prelievo nei giorni del trasferimento sono state contattate telefonicamente dalla Asl, inoltre per evitare situazioni di iperafflusso dovute alla “fusione” delle prenotazioni relative alle due sedi, è stata prevista anche la disponibilità per dotare di una o più postazioni il punto prelievi.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati