17, Giugno, 2024

Valentino, continuano gli interventi di bonifica dei Vigili del fuoco. Domani l’incontro decisivo tra azienda e sindacati

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Dalle macerie della fabbrica torna a farsi vedere il fumo, tanto che i Vigili del fuoco di Montevarchi sono dovuti intervenire anche questa mattina per ulteriori operazioni di bonifica. Massimo riserbo sulle indagini, sembra per che le telecamere non abbiano fornito informazioni rilevanti. Domani si chiarir il futuro della produzione e quello dei lavoratori

C'è ancora fumo che torna a farsi vedere dalle macerie della fabbrica Valentino, a Levane, bruciata nella notte fra il 1 e il 2 aprile scorso in un incendio che ha letteralmente devastato la struttura. Anche questa mattina, a distanza di una settimana dall'incendio, i Vigili del fuoco di Montevarchi sono stati impegnati in ulteriori operazioni di bonifica, per evitare il rinnesco di nuovi focolai nell'area. 

L'intero stabilimento è sotto sequestro e continuano le indagini, su cui per ora rimane stretto riserbo. Non sarebbe stata esclusa nessuna ipotesi al momento, anche se sembra che le immagini delle telecamere di videosorveglianza non abbiano portato elementi utili alla ricostruzione dei fatti. Di certo c'è solo che l'incendio è divampato con fiamme altissime in un arco di tempo molto breve, nonostante la presenza di un impianto antincendio funzionante. 

Sul fronte del lavoro, invece, novità sono attese dall'incontro di domani fra la proprietà aziendale e i sindacati. Si dovranno chiarire più aspetti: prima di tutto, come l'azienda intende proseguire nell'immediato la produzione che era prevista alla Valentino Shoes Lab di Levane (dove si producevano prevalentemente le scarpe da donna Rockstud); e come ha intenzione invece di programmare il futuro prossimo, a partire dall'investimento necessario per mettere in piedi un nuovo stabilimento produttivo. I sindacati di categoria hanno chiesto che il Valdarno resti il centro di riferimento, e che dunque si riporti qui la produzione. 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati