03, Marzo, 2024

Valdarno, i carabinieri del Ros e del comando provinciale di Arezzo sequestrano beni per 4milioni di euro

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I Carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Arezzo hanno eseguito un decreto di sequestro di beni emesso dal Tribunale di Firenze – Ufficio Misure di Prevenzione – su proposta della Procura Distrettuale di Firenze, nei confronti di un imprenditore originario di Guardavalle (CZ), da molti anni residente in provincia di Arezzo e collegato alla cosca di ‘ndrangheta denominata “cosca Gallace”. (La notizia è stata battuta da LaPresse)

Oltre 4 milioni di euro il valore dei beni sequestrati e riguardano una società attiva nel settore del movimento terra con sede a Montevarchi, il relativo compendio aziendale, 1 unità immobiliare a Bucine, 15 terreni ritenuti di rilevante valore ambientale e paesistico tra Bucine e Montevarchi, 3 unità abitative a Guardavalle (CZ), 21 tra autoveicoli, ciclomotori e mezzi d’opera, nonché 12 rapporti bancari.

La ricostruzione patrimoniale effettuata dal ROS del carabinieri, su delega della Procura Distrettuale di Firenze, è originata dai tanti procedimenti che hanno riguardato l’imprenditore. L’inchiesta si è avvalsa anche delle risultanze dell’ indagine “Keu”, che ha visto il contributo anche dei Carabinieri Forestali di Firenze e ha riguardato i lavori inerenti alla srt429 Empoli-Castelfiorentino.

Articoli correlati