18, Agosto, 2022

Valdarno, Confartigianato fa il punto della situazione. Baldi: “Servono investimenti nelle infrastrutture”

Più lette

In Vetrina

Confartigianato Arezzo focalizza l’attenzione sulle imprese artigiane del Valdarno e chiede alle amministrazioni comunali di lavorare in sinergia per superare le criticità. Maurizio Baldi: “Le amministrazioni accantonino gli interessi di parte a favore di quelli delle imprese e dei cittadini”

Per il rilancio dell'economia valdarnese occorre "promuovere una reale sinergia tra tutti i soggetti che operano per la crescita economica della nostra Comunità, in modo da rafforzare le relazioni e generare le condizioni per stimolare la nascita o l’insediamento di nuove opportunità imprenditoriali". Sono parole di Maurizio Baldi, presidente del Comitato Zona Valdarno di Confartigianato Arezzo, che si rivolge anche ai comuni: "Le Amministrazioni comunali devono accantonare gli interessi di parte per attivare una collaborazione che possa mettere al centro dell’azione amministrativa gli interessi delle imprese  e dei cittadini", aggiunge. 

Baldi poi indica i principali obiettivi del prossimo quadriennio: “Sono finalizzati al potenziamento della nostra struttura associativa nel territorio, attraverso la sinergia tra i vari soggetti istituzionali e la realizzazione di specifiche azioni sindacali e di promozione della tutela delle imprese associate. Uno dei temi è la volontà di Confartigianato Arezzo di rafforzare, ad esempio, il legame con il sistema  scolastico, interagendo con gli istituti secondari e contribuendo, attraverso l'esperienza e la disponibilità dei propri imprenditori, alla crescita formativa degli studenti proiettandola, per quello che è possibile, sulla realtà imprenditoriale della vallata". 

Sul fronte dello sviluppo del territorio, poi, Baldi sottolinea come secondo Confartigianato di vitale importanza è "il rafforzamento delle infrastrutture, sia mediatiche e sia stradali. Sono fondamentali quindi, sia il potenziamento della banda larga, al fine di rendere davvero competitive le nostre imprese e sia una concreta razionalizzazione del sistema viario che possa finalmente realizzare  un’ottica sinergica e di vallata". 

A coadiuvare Maurizio Baldi, presidente del Comitato di zona e presidente del Comitato Montevarchi-Bucine, ci sono Daniele Beligni, vice presidente del Comitato di zona e presidente del Comitato di Terranuova-Loro Ciuffenna; Massimiliano Grazi, presidente del Comitato di San Giovanni V.no-Cavriglia; Laura Berneschi, presidente del Comitato Comunale di Laterina-Pergine Valdarno e Simone Piccardi, presidente del Comitato di Castelfranco-Piandiscò.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati