23, Luglio, 2024

Un accordo tra Montevarchi e Bucine per la gestione comune di interventi e servizi nelle frazioni di Levane e Mercatale

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La delibera per la stipula della convenzione tra le due amministrazioni è stata approvata in consiglio comunale a Montevarchi. La priorità adesso sono i lavori di manutenzione straordinaria alla scuola di Mercatale, da effettuare a luglio e terminare entro il prossimo 15 settembre

Un accordo tra Montevarchi e Bucine per la programmazione e gestione delle politiche comuni, dei lavori pubblici e servizi che interessano le frazioni comuni di Levane e Mercatale. La delibera è passata in consiglio comunale a Montevarchi nella seduta di venerdì pomeriggio, dopo un lungo dibattito che ha portato alcuni consiglieri di opposizione a uscire dall’aula prima del voto finale.
 
“Con il sindaco Tanzini abbiamo concordato una collaborazione concreta per operare insieme sui due paesi che appartengono a entrambi i comuni” – ha spiegato Grasso – “Per una maggiore efficienza su strutture appartenenti per esempio a un comune, ma utilizzate dalla popolazione di tutta la frazione, anche i residenti nell’altro comune”.
 
Tra questi i cimiteri, la manutenzione ordinaria e straordinaria, le scuole, i servizi scolastici e quelli extrascolastici, i servizi e attività rivolte al cittadino come ufficio Urp di Levane e la futura Bottega della Salute a Mercatale, che si potrebbe aprire anche a ospitare alcuni servizi postali nel caso in cui l’ufficio sai chiuso, oltre ai servizi sociali legati all’emergenza abitativa.

“La priorità adesso è la scuola di Mercatale: un’opera dal valore di circa 150.000 euro per la manutenzione straordinaria e urgente del plesso che le due amministrazioni porteranno avanti in maniera congiunta, per iniziare i lavori a luglio” – ha aggiunto il primo cittadino di Montevarchi – “Si tratta di una convenziona ad ampio raggio. Ogni anno saranno aggiunti progetti specifici per attivare gli interventi con capitoli di bilancio da predisporre annualmente”.
 
Un emendamento alla delibera era stato presentato da Fabio Camiciottoli (Democratici e Progressisti) per inserire in premessa per scritto la priorità per i lavori al plesso di Mercatale, da completare prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Respinto, però, dalla maggioranza al momento del voto, in quanto già nell’ultima seduta di consiglio era stato approvato un documento per dare mandato al sindaco Grasso con l'impegno a effettuare gli interventi a luglio e terminarli entro il 15 settembre.
 

Articoli correlati