28, Gennaio, 2022

Treni, ancora disservizi: l’assessore regionale Baccelli convoca la cabina di regia con Rfi e Trenitalia

spot_img

Più lette

Anche la giornata di sabato ha riservato ritardi e disagi ai pendolari valdarnesi, con gli ennesimi guasti di questa lunghissima settimana, che hanno provocato ripercussioni sia sulla linea lenta che sulla direttissima. Treni in parte soppressi, e autobus sostitutivi sulla linea valdarnese. Gli ultimi giorni, in generale, sono stati particolarmente difficili: problemi tecnici, ghiaccio e altre criticità si sono ripresentate quasi ogni mattina.

Con particolare riferimento ai disservizi di questa mattina, RFI ha diffuso una nota in cui spiega che sono legati al nuovo sistema tecnologico di controllo del traffico ferroviario installato una settimana fa: “Rete Ferroviaria Italiana, a fronte dei problemi tecnici emersi dalle prime ore di oggi, sabato 4 dicembre, sulla linea AV Firenze – Roma e, in particolare, nel nodo di Firenze, dove è stato recentemente attivato un nuovo sistema digitalizzato di gestione della circolazione, ha prontamente attivato e reso operativo un comitato di crisi e un presidio di tecnici della stessa società e di Bombardier/Alstom, produttori dell’Apparato di Controllo. RFI si scusa con tutti i viaggiatori e con le imprese di trasporto coinvolte per i ritardi e i relativi disagi, indirettamente causati da un sistema che si prefigge, a Firenze come in tutte le altre realtà dove è stato già positivamente attivato, di rendere più fluida, regolare e puntuale la circolazione, a beneficio proprio degli stessi viaggiator”. Trenitalia ha riconosciuto, sempre per la giornata del 4 dicembre, l’indennizzo integrale per i viaggiatori dei treni che hanno subito ritardi pari o superiori a 180 minuti.

Alla luce di una situazione particolarmente complessa, l’assessore regionale ai trasporto Baccelli ha deciso di convocare una cabina di regia con Trenitalia e Rfi per monitorare la situazioni trasporti, ma soprattutto per trovare soluzioni ad una situazione che non è più tollerabile. “Basta con questo stillicidio, ci aspettiamo delle soluzioni, non solo l’analisi delle criticità. Anche oggi – commenta l’assessore . l’ennesimo caso alla stazione di Campo di Marte, i guasti che si ripetono e il caos con le ripercussioni sulla circolazione nel nodo di Firenze e in Toscana. La questione degli innumerevoli disagi che ogni giorno affrontano i pendolari sulle varie tratte ferroviarie della regione sta diventando insopportabile”.

“Ogni giorno – spiega l’assessore Baccelli- che sia la Faentina, o la linea Firenze- Viareggio, o il Valdarno, oggi Campo di Marte, c’è un disagio, una segnalazione delle difficoltà degli utenti. Voglio capire la situazione nel suo complesso e la voglio risolvere. Per questo il 7 dicembre ho convocato una cabina di regia con Trenitalia e Rfi. Bisogna risolvere. Per noi – prosegue l’assessore ai trasporti – la priorità sono i cittadini, coloro che ogni giorno per motivi di lavoro, di studio devono prendere il treno. Voglio sollecitare la comunicazione: quando c’è un guasto, un ritardo, gli utenti devono essere informati tempestivamente, bisogna dare loro modo di organizzarsi. Non possiamo affidare solo ad un tabellone appeso in stazione gli accumuli dei ritardi, creando smarrimento e facendo spazientire giustamente chi all’ultimo momento si accorge che arriverà tardi e gli toccherà aspettare”

Quella di martedì non sarà una riunione isolata, ma l’assessore ha intenzione di convocare la cabina di regia con cadenza regolare. “La Regione – conclude Baccelli – deve avere una visione d’insieme, i singoli casi quotidiani rimandano al problema a monte. A noi interessa risolvere quello”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati