28, Maggio, 2024

Tampon tax: un mese di stop nelle farmacie comunali

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Fino al 5 aprile a Cavriglia, Figline e Incisa Valdarno e Reggello le farmacie gestite da FarmaValdarno effettueranno uno sconto sui prodotti igienici femminili essenziali. Ecco la lista dei punti aderenti

"Stop Tampon tax": l’iniziativa di sensibilizzazione è stata presentata stamani dal sindaco di Figline e Incisa Valdarno, Giulia Mugnai, dall’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Cavriglia, Sonia Tognazzi, e dall’assessore alle Politiche sociali del Comune di Reggello, Adele Bartolini, insieme alla presidente di FarmaValdarno, Silvia Gori, ad Alessandro Camiciotti e ad Arianna Bagiardi, membri del cda, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna.

Da oggi al 5 aprile, infatti, in tutte le farmacie comunali dei tre enti, gestite da Farmavaldarno, i prodotti igienici femminili essenziali (assorbenti e coppette mestruali) saranno venduti a prezzo scontato, in modo da sensibilizzare i cittadini all’urgenza di abbattere la tassazione su questi beni essenziali. Al momento, infatti, in Italia sono in vigore tre aliquote Iva: 4% (aliquota minima, applicata alle vendite di generi di prima necessità); 10% (aliquota ridotta, applicata a determinati prodotti alimentari, a particolari operazioni di recupero edilizio e ai servizi turistici): 22% (aliquota ordinaria, per tutto il resto). Per i prodotti igienici femminili, però, si applica l’aliquota ordinaria, al 22%, nonostante costituiscano un bene primario. In attesa, quindi, di un provvedimento nazionale, per un mese nelle farmacie questi prodotti saranno venduti a prezzo scontato, ad un costo corrispondente all’applicazione dell’Iva al 4% anziché al 22%. La differenza di costi sarà coperta da Farmavaldarno.

La lista delle farmacie aderenti all’iniziativa: farmacia Leccio (via Aretina 26 – Loc. Leccio, Reggello); farmacia Matassino (piazza Don Minzoni 15 – Loc. Matassino, Figline); farmacia Santa Barbara via delle Miniere, 24 – Loc. Santa Barbara, Cavriglia); farmacia Serristori (piazza della Fattoria 1, Figline); farmacia Vacchereccia (via Renzi 1 – Loc. Vacchereccia, Cavriglia); parafarmacia comunale Valdarno (punto vendita Unicoop Figline).

“Oggi si celebra la giornata internazionale dei diritti della donna – hanno commentato la sindaca  Mugnai e gli assessori Bartolini e Tognazzi – e, per l’occasione, abbiamo pensato di lanciare questa iniziativa nelle farmacie comunali, affinché a tutti i livelli si cominci a prendere consapevolezza del fatto che tassare beni essenziali al 22% rappresenta un’iniquità legalizzata. In un periodo storico in cui, come ci dimostrano i dati nazionali, a pagare le conseguenze economiche della pandemia sono in primo luogo i giovani e le donne, questo mese di sensibilizzazione vuole essere anche un modo per dimostrare la nostra vicinanza alle categorie più colpite, con questo piccolo segnale di aiuto economico e auspicando che, a livello nazionale, si possa fare questo e altro per tutelare i diritti di tutti i cittadini”.

 

Articoli correlati