01, Luglio, 2022

Steward alle fermate degli autobus fino a marzo: la Città Metropolitana stanzia altri soldi per prolungare il servizio

Più lette

In Vetrina

Stanziati 43mila euro dalla Metrocittà, che si aggiungono ai 14mila euro rimasti dei fondi regionali: con queste risorse il servizio degli steward alle fermate degli autobus usati dagli studenti delle superiori sarà prolungato fino al 6 marzo

La Città Metropolitana di Firenze ha prorogato fino al 6 marzo il servizio degli steward alle fermate degli autobus nelle linee utilizzate dagli studenti delle scuole superiori, in attesa del nuovo progetto 'Accompagno' che sarà valido per tutta la Toscana.

Il prolungamento del progetto è stato finanziato dalla Metrocittà con risorse proprie per 43mila euro, e con quanto avanzato dallo stanziamento regionale, circa 14 mila euro. "Come Città Metropolitana – spiega il consigliere delegato al trasporto pubblico locale Francesco Casini – riteniamo quello degli steward un servizio estremamente prezioso per consentire ai nostri studenti di utilizzare i mezzi pubblici in sicurezza. Si è dimostrato fondamentale fin dal rientro in classe, il 7 gennaio scorso".

"Per questo – ha aggiunto Casini – insieme al sindaco Metropolitano Dario Nardella abbiamo voluto riconfermarlo e prolungarlo con risorse proprie fino al 6 marzo, in attesa dell'ulteriore impegno economico proveniente dalla Regione che servirà fino alla fine dell'anno scolastico. Un ringraziamento al presidente Giani che si è speso su questo tema in prima persona, e all'assessore regionale Baccelli, per il grandissimo impegno con cui hanno reso la Toscana un modello da seguire in tutta Italia per il trasporto scolastico. E un sincero ringraziamento alla Prefettura per l'inestimabile opera di coordinamento".

Accanto agli steward, ha annunciato Casini, la Città Metropolitana sta lavorando in collaborazione con l'azienda di trasporto, per implementare anche il personale a bordo per controllare che le presenze non superino la capienza massima ed evitare possibili affollamenti, in particolare su alcune linee che in queste settimane hanno presentato alcune criticità. 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati