25, Maggio, 2024

Trattamento anti-zanzare, gli apicoltori si oppongono: “Dannoso mentre sono in corso le fioriture”. Rinviato

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Anche lo scorso anno fu rimandato, perché in prima istanza era stato organizzato in concomitanza con le fioriture che maggiormente attirano le api. Le associazioni degli apicoltori tornano a chiedere al comune di rinviare il trattamento

Sarebbe in programma per questa notte, a cavallo fra il 14 e il 15 giugno, la disinfestazione da zanzare a Montevarchi, Levane e Levanella, così come organizzata e annunciata dall'amministrazione comunale. Ma l’Associazione Apicoltori delle province toscane chiede di rimandare tutto: troppo pericolosa per le api, che in questi giorni sono attirate dalle fioriture. 

"Abbiamo inoltrato al comune di Montevarchi una ulteriore raccomandazione ad annullare il trattamento contro le zanzare in programma questa notte – spiega il dottor Mirko Sbragi – il trattamento infatti è particolarmente dannoso per api ed entomofauna pronuba in un momento ricchissimo di fioriture nei viali cittadini (tigli, siepi, rovi ed altro), quotidianamente visitati dalle api. Non a caso la normativa vigente vieta qualsiasi forma di trattamento alle piante nel periodo della fioritura! Avevamo inviato una lettera a tutti i comuni della Provincia di Arezzo il 7 giugno scorso, con tutti i richiami di legge". 

"Spesso – conclude il rappresentante degli apicoltori aretini – nostro malgrado siamo alle prese con apicidi e spopolamenti degli alveari causati da tali procedure. Raccomandiamo di annullare l'intervento per evitare inutile mortalità di api e altri insetti, e l'eventuale contaminazione del miele raccolto con ingentissimi danni per il settore. Danni che ci costringerebbero a iniziative tese alla tutela e salvaguardia di api e apicoltori". Non è la prima volta che gli apicoltori intervengono per bloccare un trattamento antizanzare: anche lo scorso anno, sempre a Montevarchi, fu tutto rinviato di quindici giorni proprio in considerazione di questo appello. 
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati