18, Agosto, 2022

Spiders: anche quest’anno flashmob in piazza Signoria con Special Olympics. “MoBall”

Più lette

In Vetrina

Come accaduto l’anno scorso, si è tenuto in piazza Signoria a Firenze il flashmob in vista della giornata internazionale delle persone con disabilità che si terrà il 3 dicembre. Presenti i ragazzi degli Spiders di San Giovanni

La location toscana non è cambiata: piazza Signoria a Firenze. Ma quest'anno il simbolo, non sono stati solo la musica e il ballo bensì anche il pallone rosso, MoBall. In occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità che sarà festeggiata il 3 dicembre per lanciare la Campagna Play Unified, Special Olympics Italia ha organizzato un flashmob. Alla manifestazione hanno preso parte anche gli Spiders di San Giovanni. Tantissime le persone che vi hanno assistito.

Il #MoBall: il pallone rosso #PlayUnified è rimbalzato in diverse piazze italiane con lo scopo di lanciare simbolicamente un unico messaggio positivo di integrazione e di gioia su tutto il territorio nazionale. Il pallone Play Unified è la nuova icona globale del Movimento Special Olympics.

"Quando si prende in mano un pallone e lo si lancia ad un'altra persona, con o senza disabilità intellettiva,  si effettua una connessione potente e ogni atteggiamento o percezione può cambiare all’istante. Giocando insieme, mettendosi in gioco! Questo è il modo più semplice e immediato per far comprendere alla comunità intera valori fondamentali come l'integrazione e l'amicizia, abbattendo barriere e pregiudizi".

I 'ragnetti' del Valdarno continuano la loro attività al palagalli con allenamenti, impegno e tanto divertimento. Per ognuno di loro il falshmob di Firenze ha rappresentato un tassello importante: sono stati protagonisti di un evento che rimarrà nella storia di Special Olympics e delle iniziative che da tanti anni sono rivolte ai ragazzi con disabilità. 

A rallegrare ancora di più il pomeriggio in piazza Signoria sono stati i Groova Groova, gruppo che ha animato il flashmob a ritmo di percussioni africane e con abiti tipici del Burkina Faso. E fu proprio il viaggio che questi ragazzi effettuarono nel paese dell'Africa Occidentale nel 2011 a suscitare la voglia di dare vita a un'esperienza di musica e solidarietà. "I Groova Groova sono un basso e miriadi di percussioni, sono un ritmo che ti travolge a suon di tamburi e parole, sono un viaggio che non finisce mai e chiunque lo desideri può ripartire con noi durante i nostri spettacoli, pieni di musica, vita e storie di un altro mondo". A dicembre il primo CD, "Nè Wàoongo"-Tu sia il benvenuto".
 

Articoli correlati