01, Febbraio, 2023

Si apre la stagione teatrale all’Excelsior: sei gli spettacoli, apertura con Ascanio Celestini

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Presentata la nuova stagione del Teatro di Reggello: come negli ultimi due anni, è frutto della collaborazione fra Comune, Teatro Excelsior e Fondazione Toscana Spettacolo. In crescita i numeri degli spettatori, per una formula che attrae sempre maggiori attenzioni

Si aprirà il 12 gennaio la nuova stagione di prosa del Teatro Excelsior di Reggello: per il terzo anno consecutivo, il cartellone è frutto della collaborazione fra Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, in sinergia con la Cooperativa Excelsior.

Sei appuntamenti con il teatro contemporaneo, sei titoli di nuova drammaturgia portati in scena da compagnie e artisti tra i più interessanti della scena nazionale: è questa la cifra che contraddistingue infatti la stagione dell'Excelsior. E il consenso è in continua crescita: lo scorso anno, infatti (il secondo con questa collaborazione a tre) ha raggiunto una media di oltre 130 spettatori per ogni spettacolo. 

Teatro contemporaneo e di qualità, con artisti riconosciuti e stimati: tra gli altri, quest'anno, da segnalare Ascanio Celestini, che apre la stagione; ma anche Ugo Dighero, Andrea Cosentino, Carrozzeria Orfeo, Oscar De Summa. Prezzi invariati: biglietti a partire da 8 euro; abbonamenti da 50 euro.

"Per il terzo anno scommettiamo su questa collaborazione che ha raggiunto risultati importantissimi – ha affermato l'assessore Adele Bartolini – per il comune è importante promuovere la cultura teatrale, e il riscontro da parte del pubblico ci conferma la bontà di queste stagioni teatrali". 

La stagione di prosa si inaugura, venerdì 12 gennaio con PUEBLO, il racconto di Ascanio Celestini che dà vita a un’umanità di periferia “di cui non si parla mai, se non quando la loro vita diventa notizia di cronaca nera”.

Ugo Dighero, giovedì 18 gennaio, presenta MISTERO BUFFO del grande Dario Fo. Una prova di affabulazione che l’attore genovese padroneggia con maestria: entra ed esce da tutti i personaggi con un virtuosismo che affascina e incanta il pubblico.

Giovedì 1 febbraio è di scena la compagnia Oyes, che si è particolarmente distinta per la lettura di VANIA di Cechov:.

LOURDES, per la produzione di CapoTrave/Kilowatt, in scena il 14 febbraio: dall’omonimo romanzo d’esordio di Rosa Matteucci, dà vita a un divertente carnevale di personaggi, ciascuno con le proprie aspettative e speranze, tutti in viaggio verso Lourdes, tutti in attesa di un miracolo.

La Carrozzeria Orfeo presenta, sabato 3 marzo, COUS COUS KLAN, ai confini fra l’improvviso in cui tutto può succedere e l’inevitabile. In scena una umanità socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze, vista attraverso un occhio lucido, divertito e, soprattutto, innamorato dei personaggi che racconta.

La stagione si chiude, giovedì 22 marzo, con il lavoro di Oscar De Summa, LA CERIMONIA, che indaga le sedimentazioni del mito greco nella nostra società contemporanea.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati