09, Agosto, 2022

Segna Ferri, l’Aquila vola: quarto successo consecutivo e terzo posto

Più lette

Il Montevarchi supera 1-0 l’Audax Rufina nell’ultima giornata di andata grazie al primo gol in rossoblù dell’ex Castelnuovese e chiude così il girone di andata a quattro punti dalla capolista

L’Aquila Montevarchi si accontenta per la seconda volta consecutiva del minimo scarto, ma va bene così: il primo gol in rossoblù di Filippo Ferri scardina dopo 69 minuti di gioco la tenace resistenza dell’Audax Rufina nel bel mezzo di una ripresa giocata per intero nell’area mugellana. Quarta vittoria consecutiva per la squadra di Rigucci che guadagna un’altra posizione in classifica salendo al terzo posto e chiude il girone di andata a quattro punti dai campioni d’inverno del Bibbiena, oggi fermati sul pari dal Soci.

Brividi prima del fischio d’inizio, tanto per il commosso tributo al presidentissimo Lezio Losi nel secondo anniversario della scomparsa, quanto per l’applauso di tutti i 750 intervenuti al Brilli Peri che hanno omaggiato Luca Panichi, l’ex podista e attuale istruttore di atletica originario della Rufina e residente a Montevarchi da quasi vent’anni che sta lottando contro il cancro. In suo onore è stata organizzata una lotteria benefica in favore del Calcit Valdarno che ha fruttato 472 euro alla causa del Progetto Scudo, il programma di assistenza domiciliare pe ri malati di cancro.

Poi si gioca e la gara la fa il Montevarchi che già dopo due minuti si presenta in area ospite con Stefanelli, imprendibile per tutta la gara sulla sinistra, chemette in mezzo per Ferri, anticipato però dall’eterno portiere Ivan. Al 7’ occasione per Mori messo in movimento da Corsi, conclusione alta dal centro dell’area. Al quarto corner battuto dal Montevarchi, Corsi crossa al centro, Bartolozzi stacca e colpisce di testa verso il secondo palo, Vangi si allunga ma non arriva a toccare e la palla esce di poco. Alla mezz’ora i padroni di casa reclamano il rigore per un tocco di mano in area da parte di un difensore ospite. Tante iniziative ma poche vere occasioni per l’Aquila che anche al 34’ calcia alto con Mannella. Sulla ripartenza Luzi libera Sequi che alza il pallonetto a scavalcare l’uscita avventata di Bobini e la palla finisce sull’esterno della rete. L’unica occasione dei bianconeri chiude un primo tempo dominato dai rossoblù.

Il copione non cambia nella ripresa. L’assalto del Montevarchi è determinato ma finisce per sbattere di continuo sulla saracinesca bianconera. Tra gli aquilotti inizia a serpeggiare anche un po’ di scoramento dopo un’altra occasione fallita da Mannella. Il gol non poteva che arrivare per un episodio fortuito e viene accolto come una liberazione. Al 24’ Daveri calcia dal limite, la conclusione viene sporcata da un difensore e il pallone finisce a Vangi che a due passi dalla porta si vede respinto dal grande intervento di Ivan. La ribattuta finisce però sui piedi dell’accorrente Ferri che a porta vuota non può sbagliare. A quel punto l’Audax Rufina alza bandiera bianca e il Montevarchi cerca a più riprese il raddoppio, che non arriva, prima di addormentare definitivamente la gara e festeggiare il terzo posto in classifica. Occhio al calendario: domenica prossima arriva il Lucignano, quarto, per la prima di ritorno. Tra la quinta e la sesta giornata le sfide in sequenza con il Grassina, oggi secondo, e la capolista Bibbiena. Il campionato si deciderà in queste tre sfide. Intanto però non si poteva chiedere di meglio per chiudere il girone di andata e inaugurare l’anno nuovo. 

Articoli correlati