27, Settembre, 2022

Scuole, conclusi nell’estate i lavori di manutenzione nei plessi. Tutto pronto per la riapertura

Più lette

In Vetrina

Concluse nel corso di questa estate le consuete manutenzioni scolastiche nel Comune di Figline e Incisa, che ha visto il settore Lavori pubblici impegnato in piccole e grandi manutenzioni su tutti i plessi scolastici, per rispondere alle segnalazioni che il personale scolastico trasmette al Comune nel corso dell’anno scolastico. Ieri il sopralluogo degli assessori Enrico Buoncompagni e Francesca Farini. Gli interventi più significativi hanno riguardato la parte esterna delle scuole primarie La Massa e Matassino, dell’infanzia di Ponte agli Stolli e della primaria Cavicchi, e la parte interna della scuola secondaria di primo grado di Incisa e della primaria Del Puglia.

Nel dettaglio, a La Massa è stato effettuato il consolidamento del terreno del giardino, in modo da risolvere le criticità, ovvero piccoli cedimenti di terreno, segnalate dalle insegnanti in concomitanza con le piogge. Problema simile a Ponte agli Stolli, dove l’area anticaduta sotto ai giochi per i bambini è stata sostituita da una pavimentazione “ad alveare”, che tutela i piccoli durante le attività ludiche e consente, contemporaneamente, di filtrare meglio l’acqua piovana. Inoltre, sarà presto sostituita anche la caldaia (circa 30mila euro di investimento). A Matassino, invece, sono stati oggetto di intervento sia la pavimentazione che le pareti esterne dell’edificio.

Nella primaria Cavicchi, come richiesto dai genitori si è provveduto ad asfaltare il vialetto di ingresso, oltre che a ripristinare la rete di adduzione dell’acqua. Lavori interni per la scuola media di Incisa dove, in vista dell’attivazione del progetto Dada, sono stati sia eseguiti piccoli interventi di adeguamento e adattamento delle aule sia acquistati nuovi arredi. Investiti circa 30mila euro, con l’obiettivo di consentire ai ragazzi di avere a disposizione delle aule tematiche, da raggiungere in base alla materia oggetto di lezione.

L’intervento più significativo, dal punto di vista economico, ha riguardato la scuola Del Puglia, dove sono stati appena completati 250mila euro di interventi, di cui l’80% coperti grazie ad un finanziamento regionale. Nel dettaglio, sono stati sostituiti gli oltre cento infissi, per isolare l’edificio dal punto di vista termico e ottenere, quindi, l’effetto risparmio energetico. Insieme agli infissi, sono state eseguite anche rifiniture e imbiancature; restano da montare le veneziane, che hanno subito ritardi nei tempi di consegna, ma che saranno installati senza interrompere le lezioni.

 

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati