07, Dicembre, 2022

“Scarsa partecipazione e tanto disinteresse”: si dimette tutto il Centro Commerciale Naturale Il Granaio

Più lette

In Vetrina

Dimissioni in massa degli organi costitutivi dell’associazione che, dal 2009, lavorava alla promozione di eventi e iniziative in centro storico. “Assistiamo a un lento spegnimento, l’amministrazione comunale non fa niente e anche molti esercenti si disinteressano”. Ora sono a rischio eventi come la Notte bianca

A Figline non c'è più un Centro Commerciale Naturale attivo. L'associazione, che dal 2009 operava per la promozione del centro storico con iniziative ed eventi, è sostanzialmente 'congelata', a seguito delle dimissioni in massa dei componenti del direttivo e dell'organo consiliare del CCN Il Granaio. Nessuna nuova nomina è stata effettuata dal 17 febbraio scorso. 

Dimissioni che sono un segnale di protesta e un grido d'allarme, per lo stato del centro storico. "L'indifferenza divide e distrugge – scrivono i membri dimissionari in una nota – e questo è quello che è successo al CCN Il Granaio. Da una parte rileviamo la scarsa partecipazione e il forte disininteresse riscontrato da parte di molti esercenti del centro storico: dall'altra, però, è emersa anche una divergenza di idee con l'amministrazione comunale sul rilancio commerciale da attuare nell'immediato, a causa del decentramento economico dovuto alla nascite dei vari centri commerciali.

"Questo spostamento del baricentro commerciale, voluto da chi non ha capito che la pedolizzazione è sinonimo di desertificazione, sta portando la cittadina e le attività commerciali che vi operano ad un lento spegnimento, e lo dimostrano le tante attività chiuse e mai riaperte. Il  grido d'allarme che abbiamo lanciato non è stato raccolto da nessuno, tanto meno dall'amministrazione. Purtroppo non c'è perggior sordo di chi non vuol sentire", è il commento amaro. 

Il gruppo di commercianti che finora era rimasto l'anima dell'associazione ha dunque gettato la spugna. E ora, se nulla cambierà, sono molti gli eventi a rischio: "Sappiamo che il congelamento dell'associazione porterà, salvo sviluppi diversi, all'annullamento di diversi eventi, uno su tutti la Notte Bianca. Sono in forte dubbio anche l'installazione delle luminarie natalizie, ormai non più sostenibili per le troppe poche adesioni". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati