24, Luglio, 2024

Sangio, è un trionfo: 5-0 nello scontro diretto col Villabiagio

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Tutto facile per gli azzurri che giocano una delle migliori partite della stagione e strappano a suon di gol tre punti pesanti in chiave salvezza. Doppiette di Lischi e Invernizzi, in gol anche Romanelli

Dopo una settimana vissuta nel rimpianto per le tante occasioni fallite domenica scorsa a Spoleto, la Sangiovannese tornava in campo con tutta la pressione di chi non può permettersi di fallire. Gli azzurri rispondono con una prestazione memorabile e travolgono 5-0 il Villabiagio facendo un deciso passo verso la salvezza diretta.

Gara a senso unico dopo la folata nel primo minuto di gioco del Villabiagio che da lì in poi non si vede più. Tutto facile per la Sangio che all'8' passa con Lischi: palla scodellata in area per Biso che si coordina sulla destra e alza un insidioso pallonetto, il portiere ospite Pifarotti respinge in torsione ma la palla rimane lì, Lischi anticipa tutti e di testa gonfia la rete per l'1-0. Al 17' Invernizzi sbaglia tutto solo davanti al portiere, ma al 21' si fa perdonare segnando proprio grazie a una "papera" di Pifarotti che non trattiene un pallone innocuo e offre la porta vuota all'attaccante azzurro. Prima del riposo c'è tempo per la doppietta di Lischi che finalizza al meglio un contropiede perfetto orchestrato da Romanelli. Gara chiusa con un tempo di anticipo.

Anche perché all'inizio della ripresa il Villabiagio tenta il tutto per tutto con due uomini nuovi in campo, sbaglia due gol già fatti e subisce il quarto degli azzurri: palla di Biso per Romanelli, doppio dribbling e palla nel sacco per il 4-0. Passano quattro minuti, Biso lancia Invernizzi che in contropiede infila anche il 5-0 per il trionfo. Applausi scroscianti e meritati per il Marzocco che allunga la distanza di sicurezza su una delle concorrenti per la salvezza.

Giornata perfetta? Non proprio perché al termine della gara la dirigenza, e in particolare il presidente Lorenzo Grazi e il padre Maurizio, hanno fatto sapere che il mercato in entrata è chiuso, nonostante le voci e i giocatori già visionati. Dovrebbe firmare Matteo Anania che si è allenato col gruppo per tutta la settimana ma nessun altro. Non solo: per far quadrare i conti ci saranno due tagli tra i giocatori già in rosa.

Articoli correlati