29, Maggio, 2024

Sabato è il Tetano Day, vaccini gratuiti per tutti nel territorio della Asl8, senza prenotazione

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I casi di cronaca degli ultimi mesi hanno messo in evidenza la gravità della patologia: appena venti giorni fa un 88enne, ad Arezzo, è morto di tetano. Da qui la decisione della Asl8 di lanciare una giornata di vaccinazioni e sensibilizzazione. Porte aperte anche alla Gruccia

A metà settembre un 88enne è morto di tetano, ad Arezzo. A luglio una donna di 85 anni aveva rischiato la vita, salvandosi per un soffio all'ospedale San Donato. Nessuno dei due era stato vaccinato contro il tetano, ed entrambi avevano contratto la malattia nel proprio pollaio. Basta poco, anche solo un graffio in giardino, per contrarre il tetano. 

Due casi distinti che hanno risvegliato l'attenzione intorno alla gravità del tetano, all'importanza della vaccinazione. Per questo, sabato, la Asl8 ha deciso di lanciare il "Tetano Day", una giornata di sensibilizzazione che consentirà a tutti di vaccinarsi, gratuitamente. 

Vaccinarsi è facile, rapido, senza controindicazione e gratuito. Si può fare sempre, esattamente come i richiami per quanti il vaccino lo hanno gia eseguito, ma sabato prossimo è un'occasione speciale, dedicata alla conoscenza e all’accesso libero agli ambulatorio della Usl8. 

La vaccinazione, l'unico mezzo efficace per prevenire l'infezione, può essere effettuata in tutte le zone della Asl8, presso gli ambulatori vaccinali del Dipartimento della Prevenzione. Al “Tetano day” del 2013 si vaccinarono in un solo giorno 270 cittadini: sabato prossimo, 4 ottobre, tutti gli ambulatori zonali di vaccinazione per adulti saranno aperti dalle 9 alle 13. Si potrà accedere senza prenotazione. 

Il personale sanitario sarà a disposizione di tutti coloro che non sono mai stati vaccinati, o che da oltre dieci anni non hanno ricevuto richiami vaccinali. In Valdarno, l'ambulatorio si trova presso il Dipartimento Prevenzione dell'Ospedale di Santa Maria alla Gruccia. Per informazioni: tel. 055 9106353.

"Il Tetano – spiega in una nota l'azienda sanitaria – è una malattia infettiva acuta causata dal batterio Clostridium tetani, che può sopravvivere nell’ambiente esterno anche per anni, contaminando la polvere e la terra e può penetrare nell’organismo umano attraverso ferite anche di piccola entità causando la malattia. Dopo un periodo di incubazione fra 3 e 21 giorni circa, si manifestano contrazioni muscolari, rigidità del collo, difficoltà alla deglutizione, rigidità dei muscoli dell'addome e degli arti; possono manifestarsi anche febbre, sudorazione, tachicardia. Il paziente rimane cosciente e gli spasmi muscolari causano inteso dolore. Nelle forme più gravi è necessario il ricovero in Rianimazione ed il paziente viene sottoposto a terapie intensive anche invasive. La guarigione è lunga, necessita di riabilitazione funzionale e può lasciare delle invalidità. Talvolta l'esito è fatale". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati