13, Luglio, 2024

Rubano ruspe da un cantiere e scappano sull’A1, fermati dalla Polstrada all’altezza del casello di Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’operazione scattata nella notte, dopo che una pattuglia della Polizia Stradale aveva notato i due camion carichi di materiale edile in Autostrada, in un orario insolito. Erano il frutto di un furto in un cantiere di Pontedera. All’altezza di San Giovanni è partito l’inseguimento terminato poco più avanti. Due gli arresti, la merce restituita al proprietario

Avevano studiato il furto nei minimi dettagli, organizzato tutto. Ma la loro fuga è durata solo poche decine di chilometri: nella notte sono finiti infatti nella rete della Polizia stradale, che li ha catturati all'altezza del casello di Valdarno. Due uomini, di nazionalità rumena, sono finiti in manette con l'accusa di furto aggravato.

Poco prima di mezzanotte erano entrati in un cantiere edile di Pontedera, e avevano fatto letteralmente razzìa di ogni tipo di materiale: ruspe, escavatori, trapani e molto altro, per un valore stimato intorno ai 200mila euro. Avevano poi caricato tutto su due camion ed erano entrati in A1, mantenendo una breve distanza tra loro. In questo modo, se uno dei due fosse stato intercettato dalla polizia, l’altro avrebbe potuto farla franca con la refurtiva.

Ma una pattuglia della Sottosezione di Firenze-Nord ha notato uno dei due mezzi proprio nel tratto valdarnese. Era da poco passata la mezzanotte, un orario in cui normalmente gli operai non stanno in viaggio: da dietro, gli agenti con i fari hanno fatto cenno all’autista di fermarsi. Ma lui ha zig-zagato per eludere il controllo e dare tempo all’altro camion di dileguarsi. La Polstrada è riuscito a fermarlo a San Giovanni per poi scoprire, appunto, che trasportava di merce rubata. 

In quel momento è scattata la richiesta di rinforzi alla Centrale Operativa della Polstrada per intercettare l’altro camion che, nel frattempo, era arrivato nei pressi del casello di Valdarno, circa tre chilometri più a sud. E lì è stato intercettato e fermato da due pattuglie della Sottosezione di Battifolle, che gli hanno sbarrato il cammino con una manovra a tenaglia. Arrestati i due autisti, la Polstrada ha restituito gli escavatori, le ruspe, i due camion e tutto il restante materiale al proprietario, incredulo. 

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati