28, Giugno, 2022

Pubblicato il bando per i contributi ad enti pubblici e soggetti privati senza scopo di lucro

Più lette

In Vetrina

Le domande si possono presentare fino al 3 aprile. A disposizione nel complesso ci sono 54mila euro

L’Amministrazione Comunale di Montevarchi ha pubblicato il bando per la concessione di contributi e di altri benefici economici ad enti pubblici e soggetti privati, senza scopo di lucro. La scadenza per presentare la domanda è fissata per le ore 12 di sabato 3 aprile. Possono presentare domanda le associazioni iscritte negli appositi registri regionali di promozione sociale o del volontariato; le fondazioni ed altre istituzioni di carattere privato dotate di personalità giuridica; le libere forme associative; le associazioni non riconosciute e i comitati, che abbiano la sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale, regolarmente registrati presso l’Agenzia delle Entrate da almeno un anno; altri soggetti privati non aventi scopo di lucro, che abbiano la sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale; le persone fisiche residenti nel Comune che svolgano sul territorio comunale attività rispondenti alle finalità del regolamento senza ricavi; le associazioni sportive affiliate ad una Federazione Sportiva Nazionale o ad un Ente di Promozione Sportiva che non siano società sportive professionistiche, non perseguano fini di lucro, non abbiano atleti tesserati la cui fonte primaria di reddito derivi dalla pratica sportiva agonistica.

Sono 4 le diverse aree di intervento:
socio – assistenziale con una disponibilità economica di 16mila euro;
promozione culturale con una disponibilità economica di  18mila euro;
promozione del territorio con una disponibilità economica di 10 mila euro;
promozione sportiva, ricreativa e del tempo libero con una disponibilità 10mila euro. 

Nel complesso, dunque, i contributi erogabili dal Comune di Montevarchi per sostenere le attività di questi enti e associaizoni ammontano a 54mila euro. Da alcuni anni l’Amministrazione Comunale indica anche alcuni temi specifici, che per il 2021 sono i seguenti:
– per l’ambito della cultura e della promozione del territorio le celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e per i 100 anni dalla nascita di Leonardo Sciascia;
– per l'ambito socio-assistenziale le attività didattico-educative che prevedano il coinvolgimento delle scuole nella realizzazione del Festival dell’Educazione e nel campo della disabilità e della prevenzione del disagio giovanile;
– per l’ambito di promozione sportiva, ricreativa e tempo libero le iniziative che richiamino a sani e corretti stili di vita.

Tutti gli eventi e le iniziative dovranno svolgersi nel rispetto della normativa e dei protocolli previsti per la prevenzione dal Covid19.  

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati