17, Aprile, 2024

Pronto soccorso della Gruccia, una nuova Tac con fondi Pnrr: da lunedì i lavori. Il dottor Fraldi: “Migliorerà qualità e accuratezza”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Iniziano lunedì 26 febbraio gli interventi per l’installazione della nuova Tac del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Santa Maria alla Gruccia. I lavori, progettati dall’Azienda Usl Toscana Sud Est, sono stati finanziati con Fondi PNRR, finanziato dall’Unione europea grazie al NextGenerationEU.

“I lavori – spiega il dott. Christian Fraldi, attuale Direttore F.F. della Radiologia – prevedono lo smantellamento della vecchia TAC e l’installazione di una nuova apparecchiatura, dotata di applicativi di intelligenza artificiale che miglioreranno il flusso di lavoro, la qualità e l’accuratezza degli esami di pronto soccorso”.

Oltre all’installazione della nuova TAC, l’intervento prevede la sostituzione degli impianti elettrici e il rifacimento di tutta la sala: interventi che dureranno circa due mesi, fino all’inizio di maggio. In questo periodo gli esami TAC di Pronto soccorso e quelli per i pazienti interni ed esterni verranno garantiti grazie all’altra apparecchiatura Tac già presente in radiologia.

“Si tratta di un intervento necessario e molto importante – spiega la dott.ssa Patrizia Bobini, Direttrice dell’Ospedale S. Maria alla Gruccia – che renderà più efficienti i servizi erogati dal presidio. Nel periodo dei lavori tuttavia, a causa della disponibilità di una sola apparecchiatura TAC per l’attività ordinaria e di urgenza, potrebbero verificarsi disagi o ritardi nell’esecuzione degli esami. Confidiamo nella collaborazione di tutto il personale della Radiologia, dei reparti del presidio ospedaliero e dell’utenza e restiamo a diposizione per qualsiasi chiarimento o problematica, in attesa dell’attivazione della nuova macchina e della regolare ripresa dell’attività”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati