14, Agosto, 2022

Presunti abusi su bambini: il bidello si difende, il Pm chiede il rinvio a giudizio. Decide il Gip

Più lette

In Vetrina

La vicenda risalirebbe a due anni fa. L’uomo si difende, il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio. Adesso a febbraio sarà il giudice per le indagini preliminari a decidere

Un bidello di una scuola del Valdarno arrestato e poi sottoposto all'obbligo di dimora per presunti abusi sessuali su bambini. Lui, attraverso il proprio legale, si difende e parla di un equivoco. Il Pm Ersilia Spena chiede il rinvio a giudizio. La parola passa la Gip del tribunale di Arezzo il prossimo 3 febbraio.

Le indagini risalirebbero a due anni fa. Ad accusare il bidello prima sarebbe stata una bambina poi altri venti. Lui si difende affermando di non aver commesso alcun atto nei confronti nei bambini. Il pubblico ministero, invece, ritiene che debba essere processato. Al momento tra gli elementi di prova sembra vi siano solo i racconti dei bambini.

L'uomo, intanto, è sottoposto all'obbligo di dimora eseguito nel mese di ottobre dai carabinieri. Sarà il giudice per le indagini preliminari a decidere sul rinvio a giudizio del bidello.

 

Articoli correlati