29, Maggio, 2024

Per il decennale della sua fondazione il Calcit del Valdarno fiorentino dona quattro defibrillatori

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il comitato autonomo per la lotta contro i tumori del Valdarno fiorentino che dal 2004 ha raggiunto la quota di 500 soci e investito 800.000 euro nel DH oncologico del Serristori venerdì 24 ottobre, nel corso di una conviviale, dona quattro defibrillatori ad altrettante società sportive

ll Calcit Valdarno fiorentino compie 10 anni e per festeggiare l'avvenimento nel migliore dei modi venerdì 24 ottobre ha organizzato una cena di solidarietà al ristorante del camping Girasole. Nel corso della conviviale saranno donati quattro defibrillatori ad altrettante società sportive: il Basket Don Bosco di Figline, la Volley Group Valdarno del Matassino, l’associazione dilettantistica Basket Reggello ed il gruppo sportivo San Donato in Fronzano.

Nato nell’ottobre 2004, grazie alla dedizione di 27 soci che intuirono la necessità, sulla scia della preziosa opera di comitati analoghi già presenti in zona, di dotare la vallata fiorentina di una Onlus a sostegno dei malati oncologici e delle loro famiglie, Il Calcit del Valdarno fiorentino presieduto da Bruno Bonatti conta oggi 500 soci e molti volontari. Grazie al comitato e a 800.000 euro investiti l'ospedale Serristori ha un efficiente e all'avanguardia DH oncologico con strumentazioni e personale d'alta qualità.

Venerdì 24 ottobre alle 20.00, al ristorante del camping Girasole di Figline, la Onlus ricorderà ufficialmente la sua fondazione. Nel corso della serata il presidente del Calcit Bruno Bonatti presenterà i defibrillatori, del costo di 5.000 euro, donati alle quattro società sportive.
 

Articoli correlati