16, Agosto, 2022

Palazzo dArnolfo accoglie le discussioni delle tesi di laurea

Più lette

In Vetrina

Data lemergenza sanitaria ancora in corso, con una delibera di Giunta, lAmministrazione comunale di San Giovanni Valdarno concede gratuitamente lutilizzo della sala consiliare del Museo delle Terre Nuove ai laureandi. Gli universitari potranno coronare il percorso di studio in una sede neutra, istituzionale e solenne

L’Amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno concede l’uso gratuito della sala consiliare di Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove per la discussione delle tesi di laurea. La notizia è stata annunciata durante l’ultimo consiglio comunale. Si tratta di una decisione della Giunta che ha raccolto anche le richieste avanzate sia dai consiglieri di maggioranza sia da quelli di opposizione per permettere ai laureandi residenti nel Comune, o che abbiano un forte legame affettivo con la città, di godere di una sede neutra, istituzionale e solenne per coronare un impegnativo percorso di studi.

“La situazione di emergenza sanitaria nella quale ci troviamo da oltre un anno – ha dichiarato in consiglio il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi – sta avendo forti ripercussioni e conseguenze sul mondo della scuola e dell’educazione che sta vivendo una fase molto difficile e molto critica. Spesso appuntiamo la nostra attenzione sui bambini o sugli adolescenti che frequentano la scuola dell’obbligo o la scuola superiore per i quali sta diventando davvero insostenibile questo continuo passaggio dalle lezioni in presenza alla didattica a distanza. Assai complessa, però, è anche la situazione degli studenti universitari che hanno visto interrotte, sin da subito, le lezioni nelle aule e anche la possibilità di discutere le tesi finali in maniera tradizionale, con parenti ed amici. Per favorire il completamento degli studi universitari agli studenti residenti nel nostro Comune, anche su sollecitazione di consiglieri di maggioranza e minoranza, abbiamo pensato che poter discutere la tesi di laurea in un ambiente che non fosse quello domestico ma quello istituzionale di Palazzo di Arnolfo – Museo delle Terre Nuove potesse costituire una sorta di ‘sollievo’ rispetto alla situazione di difficoltà nella quale i nostri universitari si trovano”.

Palazzo d’Arnolfo consente di ospitare fino a 5 persone (compreso il laureando), se la discussione avviene in un momento in cui il Comune si trova in zona rossa o arancione e fino a 25 persone (compreso il laureando) se invece il territorio è inserito nella zona gialla. Sempre nel pieno rispetto delle attuali normative anti Covid e delle prescrizioni di sicurezza sanitaria che dovessero essere emanate. All’interno dell’aula consiliare potrà essere svolta esclusivamente la discussione della tesi di laurea e la proclamazione in modalità telematica e non potranno essere organizzati festeggiamenti di alcun tipo.

La delibera, immediatamente eseguibile, consente l’utilizzo di Palazzo d’Arnolfo già dalle prossime sessioni di laurea. Chiunque fosse interessato, può rivolgersi alla segreteria generale del Comune scrivendo a paola.vannetti@comunesgv.it o stefania.pieralli@comunesgv.it .

 

 

 

Articoli correlati